Menu

Il Venerdì

Il Venerdì Di Impatto Sonoro #12: Gang Of Ejaculates

Turba, e continuerà a turbare, questa pregevole rubrica dedicata fondamentalmente al nulla. Perchè dopo una settimana e più di fatica, abbiamo bisogno di oziare, parlare di cose di cui parleremmo in un qualsiasi bar sport globale, o seduti su una panchina tra una trentina d’anni, ma più probabilmente anche prima. Oggi si parla di Gang Of Four e film porno. A cura di Fabio Gallato.

É uscito ieri, dopo 16 anni di attesa, il nuovo disco dei Gang Of Four. É questa è già una notizia. Si intitola “Content” e la cosa che ci interessa è però l’edizione limitata che lo accompagna, sicuramente fuori dai normali canoni e degna di più di qualche nota.
Anche perchè il disco fa abbastanza schifo, fiacco e vecchio come d’altronde ce lo si aspettava, con un paio di immancabili, stantii e antichi clichè post-punk annientati dall’unico pezzo buono del lavoro, A Fruitfly In The Beehive, ballatona a-convenzionale che col post-punk c’ha gran poco a che fare.
Si diceva dunque dell’edizione limitata: trattasi di una scatola di metallo, tipo contenitore per sardine, che oltre al disco racchiude una serie di libretti curati e illustrati nientemeno che dagli stessi Andy Gill e Jon King, che pare abbiano dedicato gran parte di questi 16 anni di inattività a sfornare una sequela di simpatici ritratti di personaggi storici degli ultimi quarant’anni.
Tra i quali, manco a dirlo, si fa notare anche un ritratto sicuramente veritiero e lusinghiero del nostro premier Silvio Berlusconi in una delle sue caratteristiche pose descritte da una didascalia forse un po’ banale e scontata, ma che non lascia certo adito a dubbi.

Per la cronaca, il disco dei Gang Of Four è in streaming gratuito qui.

E scusate la povertà di questo venerdì, ma non ci sembrava francamente il caso di perdersi come tutti nel tentativo di individuare la fantomatica fidanzatina di Silvio Berlusconi.
Perchè a noi piace sognare e, come già espresso in tempi non sospetti, crediamo che Charlotte Gainsbourg sarebbe una first lady perfetta per rivalutare l’immagine di tutto il paese.
E visto che ci piace anche masturbarci, cosa sicuramente più proficua, crediamo sia doveroso lasciare spazio a questa rivisitazione in chiave soft della vicenda hard tra Ruby e Berlusconi.

In cantiere dallo scorso novembre, vedrà finalmente la luce a febbraio, la simpatica porno-parodia “Bunga Bunga Presidente”, girata dal regista di film zozzi Andy Casanova. Nel cast le straordinarie partecipazioni di Rokko, il sosia vecchio di Rocco Siffredi, e di Selenadova, per la prima volta sullo schermo, e per la prima volta (?) responsabile di molte delle nostre prossime eiaculazioni.
E sì, ci piace anche essere molto ottimisti.
Un po’ come Ruby che, ottenuto il bonifico giusto, è passata da Signorini e si è fatta intervistare, ha raccontato la sua storia, ha perfino pianto.
É andata più o meno così.

a cura di Fabio Gallato

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close