Menu

Recensioni

Cosmetic – In Ogni Momento Ep

2011 - La Tempesta Dischi
rock/alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. In Ogni Momento Aspetto Qualcosa Che Arrivi A Distrarmi
2. Prima O Poi
3. Mancante
4. Non Siamo Di Qui
5. Thomas

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Ce n’eravamo accorti, i Cosmetic non sono una band qualunque, da accantonare dopo un bel disco, qualche ascolto e la solita star d’oltremanica o d’oltreoceano che ti fa dimenticare tutto. I Cosmetic non sono una band che si dimentica tanto facilmente, ti rimangono dentro, in silenzio, o nell’esplosione di qualche riff assassino, semplice semplice e bello bello.

“Non Siamo Di Qui” fu il loro disco della consacrazione, tanto meritata quanto tarda. Ma è anche un’espressione di piacere e rassegnazione insieme, di maturità e nostalgia, di forte consapevolezza e inguaribile incertezza.
Perchè, sarà capitato a tutti, quando ci fermano per strada e ci chiedono le più disparate indicazioni stradali, è sempre bello accettare a piene mani l’inaspeattato regalo di una dose gratuita di autostima per noi, autoctoni e fieri quali siamo, che siamo riusciti a non passare per insignificanti turisti. Ma è anche doloroso, e talvolta necessario, smarcarsi, sfuggire, dribblare con qualche sorrisino di circostanza e un doppio passo urbano da cineteca, certe richieste di informazioni troppo complicate, troppo precise, troppo dolorose.
“Non siamo di qui”, sussurato con il cuore a pezzi e l’imbarazzo di chi non sa cosa dire, è capire che il mondo non è nostro e mai lo sarà, che anche in età adulta certe mancanze possono dare ancora fastidio, che le canzoni non ti salvano la vita neanche se parlano di Noi, ma che la voglia di raccontare qualcosa con la spontaneità e la disillusione di chi ne ha passate tante e troppe può comunque aiutare a fermarsi un secondo, a ripassare le proprie responsabilità e ad andare avanti senza piangerci troppo su.
Oggi, “Non siamo di qui”, quarta traccia di questo nuovo ep della band romagnola, è tutta qua, dura un minuto e 26 secondi, è fatta di una chitarra, un pad, due voci, e nient’altro, un’esplosione totale, una deflagrazione devastante, una miracolosa illuminazione, una cosa che solo i Cosmetic potevano scrivere, un fulmine silenzioso che ti risveglia e ti annienta al tempo stesso, raschiando via la patina di sudore adolescenziale per lasciarti con i piedi affondati nella melma e in una vita da adulto e disincanto.

Il resto è una potenziale hit radiofonica fatta di un ritornello killer e di un paranormale incontro/scontro tra il pessimismo iniziale e l’ottimismo di chiusura (“Prima o poi”), una versione più misurata di una delle tracce dell’album “Non Siamo Di Qui” (“In Ogni Momento Aspetto Qualcosa Che Arrivi A Distrami”), una breve, intensa e caserecca strumentale fatta di arpeggi sul filo del distorto (“Mancante”), e una conclusiva, sporca e vincente epopea della zeta romagnola un po’ in chiave Dinosaur Jr, un po’ U2, un po’ Verdena e molto Cosmetic (“Thomas”).
É un ep gratuito, e sembra la colonna sonora del film della tua vita.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close