Menu

Recensioni

The Kills – Blood Pressures

2011 - Domino
indie/garage/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Future Starts Slow
2. Satellite
3. Heart Is A Beating Drum
4. Nail In My Coffin
5. Wild Charms
6. DNA
7. Baby Says
8. Last Goodbye
9. Damned If She Do
10. You Don’t Own The Road
11. Pots And Pans

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Alison “VV” Mosshart e Jamie “Hotel” Hince sono tornati, a distanza di tre anni dal loro ultimo lavoro in studio “Midnight Boom”, con il carisma e il gusto vintage di sempre.

Tra gossip, glamour e qualche censura di troppo, il duo più chiacchierato degli ultimi anni mette a segno undici canzoni ballabili e scanzonate, pregne di sensuale rock’n’roll. “Blood Pressures”si gioca le sue carte a suon di blues e di elettronica, regalandoci chitarre sporche e decadenza minimal, anticonformismo e ritmi ossessivi. Un quarto album che sa di conferma, perché la macchina indie-rock creata ad arte dalla coppia corre sempre più veloce e non accenna a fermarsi. Il duo anglo-americano fa sul serio e a dimostrarlo sono brani come “Satellite”, “DNA”, “Wild Charms”. “Nail In My Coffin” e “The Last Goodbye”, che si susseguono tra citazioni lennoniane e distorsioni bluesy-garage, senza tradire il gusto per il pop e facendo leva su un’urgenza espressiva energica e avvolgente che entra quasi nelle vene di chi ascolta. C’è anche un briciolo di romanticismo nonostante i graffi d’amore, il caos urbano e le atmosfere noir, e c’è spazio per i soliti Velvet Underground, che stavolta si affiancano perfino ai Beatles. Se prima l’assetto era voce,chitarra e drum-machine, ora c’è spazio anche per piano e mellotron, prova che i The Kills non hanno perso lo smalto, sono affiatati e sudano ancora dietro a corde e microfoni, sanguigni e trasgressivi come sempre, con quel fare da ribelli glam del terzo millennio.

Con “Blood Pressures”, VV e Hotel fanno centro ancora una volta e si confermano come una delle realtà più interessanti del panorama indie contemporaneo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=hniPVDz12bc[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close