Menu

…A TOYS ORCHESTRA – C2O, Eboli (Sa), 24 Aprile 2011

Il giorno di Pasqua è un giorno di festa e se la festa prevede un concerto serale degli …A Toys Orchestra tanto meglio. La band cilentana mancava da un po’ in quel di Eboli (SA) e rivederla dal vivo è sempre un piacere. Il loro ultimo album, “Midnight Talks” continua a riscuotere successo e gli appuntamenti dal vivo della band aumentano in maniera esponenziale. Ci sono tutti: fan della prima ora, amici, conoscenti, curiosi.

Il c2o di Eboli (SA) è stracolmo. Ad aprire il concerto degli …A Toys Orchestra, organizzato in collaborazione con KeepOn 100% Live, c’è una band talentuosa e anch’essa di Agropoli (SA): Yes Daddy Yes. L’attesa sale e questi ultimi scaldano gli animi con la loro carica rock’n’roll. C’è sempre più gente all’interno della struttura. Si beve, si chiacchiera e ci si ferma a dare un’occhiata ai diversi banchetti espositivi organizzati da artisti locali. Il tema della serata è il vintage.
Dopo la performance degli Yes Daddy Yes, il palco è pronto per ospitare la formazione capitanata da Enzo Moretto. La sala concerto comincia a riempirsi e l’aria viene a mancare. Gli … A Toys Orchestra sono il fiore all’occhiello dell’indie italiano, e il fatto che siano campani rende il loro concerto ancora più appetibile. Una volta sul palco, la band inizia il suo show con “Mystical Mistake”, uno dei brani cardini dell’ultimo album. Si prosegue con “Red Alert” e “Summer”, prima di fare un passo indietro,tra i classici della band, con la bellissima “Peter Pan Syndrome”. La sala è gremita e l’accoglienza è delle migliori. Gli … A Toys Orchestra tengono il palco benissimo e lo confermano anche i boati dei presenti per “Celentano”, “Mrs. Macabrette”, “The Day Of The Bluff” e “Invisible”. C’è spazio per un nuovo brano inedito, “Midnight Revolution”, prima di “Plastic Romance” e “Plastic Romance (part two)”. Applausi e poghi di gruppo di gruppo riprendono con “Cornice Dance”, altro classico del repertorio, tratto da “Technicolor Dreams”. Gli … A Toys Orchestra chiudono il set con “Frankie Pyroman”, brano che anticipa un bis di tutto rispetto con “Backbone Blues” (con ennesimo delirio dei presenti), “Bamboozelem” (tratta dall’album “Job”), “Hengie Queen Of The Borderline” (tratta da “Cuckoo Boohoo”) e “Look In Your Eyes”, altro brano dell’ultimo fortunato, “Midnight Talks”. La band saluta e ringrazia, mentre il pubblico vorrebbe che il concerto non terminasse più. Tra gli euforici applausi, la band scende dal palco e riceve il consueto bagno di folla.

Un concerto piacevole come pochi, merito di una band che negli anni ha saputo farsi apprezzare sia in Italia che all’Estero grazie a un talento straordinario e a un’originalità che non lascia indifferenti.  Gli … A Toys Orchestra si confermano un’ottima live band, sempre ispirata e capace di trasmettere una carica tale da conquistare palco e pubblico in ogni concerto. Psichedelia, irruenza rock, atmosfere pop e grande versatilità dei componenti (tutti polistrumentisti) fanno di questa band una perla del panorama musicale nostrano, al punto che assistere ad un loro concerto diventa quasi un dovere.

a cura di Stefano Grimaldi

foto di Federica Di Lorenzo

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TsWZcbS16fc[/youtube]


Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close