Menu

Recensioni

Casanovas – Hot Star

IceForEveryOne -
rock/alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Radio Days
2.Bancone
3.Gonna Burn
4.The Walk
5.Hot Star
6.Doop Doo-Ah
7.Drown
8.Rosso & Blu
9.With You
10.vi Odio Tutti
11.Amore A Scampia

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Ok, tralasciamo l’orrida copertina e concentriamoci sulla musica. Prima però le presentazioni: The Casanovas sono un duo toscano (Diletta Casanova, basso e voce – Giacomo Dini, batteria) che fanno della semplicità (delle composizioni, della strumentazione impiegata) e dell’immediatezza le proprie bandiere.

Molte recensioni, parlando di loro, definiscono la proposta del duo “garage rock”: beh, per me qui il garage c’entra poco. È vero che il sound è per ovvi motivi scarno e ridotto all’osso (anche se il merito principale del gruppo sta proprio nel riuscire a riempire efficacemente tutti i vuoti lasciati dall’assenza della chitarra, grazie ad una corposità veramente invidiabile) ma il genere proposto ha molto più a che fare con un alternative rock che affonda le sue radici nel pieno degli anni 90, a metà strada tra un gruppo come i Garbage e un certo pop punk sound ispido stile Elastica e Breeders più accessibili. Tracciate sommariamente le coordinate sonore, veniamo alla qualità delle composizioni, che risulta abbastanza altalenante: se, infatti, i nostri partono alla grande con un pezzo spacca-classifiche come “Radio Days”, il resto della tracklist alterna buoni momenti (la dinamica “Hot Star”, la cupa “Drown”) ad altri poco incisivi ed un pochino già sentiti (una su tutte, la Prozachiana “Rosso e Blu”). C’è da aggiungere inoltre (ma forse non fa testo, dato che il sottoscritto a livello musicale è un esterofilo del cavolo) che il gruppo risulta molto più convincente quando adotta il cantato in inglese piuttosto che quello in italiano.
Per il capitolo ospitate, c’è da segnalare il sax di Enrico Gabrielli su “Bancone” e Andrea Appino degli Zen Circus che scrive, suona e canta su “Amore A Scampia”.

Per concludere, The Casanovas la sufficienza per questa volta la strappano sicuramente: nel futuro, per distinguersi ed elevarsi dalla massa, bisognerà fare qualcosa in più.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Exx16ERrJx0[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close