Menu

Recensioni

Belladonna – And There Was Light

2011 - Autoproduzione
rock/hard/punk

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Last night I died
2.Morning star blues
3.Stiletto
4.I feel life
5.The origin of all evil
6.My sweet Nepenthe
7.You and I are one
8.Song for Tania
9.Ballerina
10.Be my star
11.Icarus blues
12.My forlorn flight
13.Spirit dancer
14.And there was night
15.Sirens
16.Violet the light
17.A pyromantic sonnet
18.Phosphorus rising
19.Damn your love
20.And there was light

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Tornano, dopo ben 4 anni dall’uscita di “Noir Album”, i Belladonna, band capitanata da Luana Caraffa.

La band realizza un lavoro massiccio, comprensivo di ben venti tracce,che unisce il rock più duro alle melodie più romantiche e morbide. Questo “And There Was Light” si fa strada tra suoni abbastanza differenti tra loro: fattore positivo, in quanto tutto ciò riesce bene a “spezzare” fra un brano ed un altro. Abbiamo pezzi caratterizzati  da un piano molto dolce,come “Be My Star” e “You And I Are One”, contrapposti alla violenza di alcuni decisamente più rock-oriented, come “Stiletto”, un’incalzante furia aggressiva, e “Song For Tania”,il quale sembra uscito da un cd degli Ac/Dc, per ritmo e suoni. Un album che è molto, forse troppo, ricco di elementi.  Il tutto però riesce a scivolare via molto bene, in un’ora circa di puro rock. Un’opera malinconica, sentita,  “scura” quanto basta ed arrabbiata come nella migliore tradizione della band.

Luana guida tutto e tutti,  prende sotto la sua ala questo disco e lo cura fino alla fine, con la sua voce “docile” e graffiante allo stesso tempo. Un buon lavoro.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=DQ0HHFJYNfQ[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close