Menu

Il Venerdì

Il Venerdì Di ImpattoSonoro #36: Le foto proibite di Lady Gaga e Tuono Pettinato

Si spettina, e continuerà a spettinarsi questa tenace rubrica dedicata fondamentalmente al nulla. Perchè dopo una settimana e più di fatica, abbiamo bisogno di oziare, parlare di cose di cui parleremmo in un qualsiasi bar sport globale, o seduti su una panchina tra una trentina d’anni, ma più probabilmente anche prima. Oggi si parla di Tuono Pettinato, terrorismo e Lady Gaga.

É stata una settimana difficile.
Dei pericolosissimi cyberterroristi germanici hanno attaccato e spazzato via il nostro impenetrabile sistema di sicurezza lasciandoci nel buio più totale per quasi 48 ore.
48 ore durante le quali siamo rimasti fuori dalle vostre vite e, no, non ce lo perdoneremo mai.
Ne abbiamo approfittato per riflettere, prendere in mano le nostre coscienze e ascoltarci per 9 volte di fila l’intera discografia dei Laghetto. Che non è poi così lunga, ma per 9 volte di fila, perfino del sano autoerotismo diventa pesante.
Per chi non li conoscesse, e sarebbe un male da estirpare con inaudita violenza, i Laghetto sono state una delle band più influenti dell’intero panorama musicale italiano, autentica nemesi e incontrastata e luminosa rivelazione della scena postbrutalemosalcazzohardcore.
Non ce ne vogliano i vari La Quiete, La Falce, Grandine o i nuovi Raein, Fine Before You Came, Do Nascimiento e via dicendo, ma il livello artistico voluto e raggiunto dai Laghetto è di altri mondi, altri pianeti. Sbraitare di problemi esistenziali-adolescenziali è bello, coinvolgente, intenso, ma anche facile, suvvia. Sbraitare cazzate immani, farle sembrare cose serie e suonare intensi e coinvolgenti, sempre e comunque, è impresa cui solo i grandi possono aspirare. I Laghetto sono stati grandi, ecco, e non ce li dimenticheremo mai, anche perchè non c’è un secondo della loro discografia che non ci piaccia, che non ci trascini, che non ci diverta, che non ci commuova, che non ci faccia copiosamente eiaculare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=6LxLlDR-9aY[/youtube]

Se vi siete chiesti il perchè di questa arringa sconclusionata, ci arriviamo subito.
E non è questione di soldi e nemmeno di pubblicità in vista di una reunion dei Laghetto, cosa che per altro ci farebbe morire qui, all’istante, alla faccia di quegli sporchi cyberterroristi pangermanici.
In preda all’eccitazione del momento abbiamo contattato la nostra guida spirituale, Tuono Pettinato, anima, mente e fake guitar dei Laghetto. Gli abbiamo chiesto molte cose irripetibili, tra cui un filtro, una cartina, una collaborazione straordinaria con ImpattoSonoro e la partecipazione ad una stupefacente rubrica mensile interamente dedicata a lui, ma anche a tutti noi.
Si chiamerà l’Angolo Supplementare Di Tuono Pettinato, arriverà all’improvviso e sarà bellissima.
Uno spazio in cui parlare del più e del meno, del tempo, della vita, di musica, di fumetti, di donne, di calciomercato e delle mezze stagioni, con una delle più importanti e sconosciute personalità della nostra nazione.
Un uomo che è una via di mezzo tra una rock star, un artista, un guru indiano, un super-eroe, un ciliegio giapponese e Nonno Libero. E a noi piacciono le ciliegie e a Nonno Libero ci vogliamo un sacco di bene.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xhLTXJ7_cF0[/youtube]

L’angolo supplementare di Tuono Pettinato

scusate per il titolo, stavamo creando dell’hype

 

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close