Menu

Recensioni

The Secret Tape – Archive 1

2011 - Moonlight Records
rock/garage

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Me You And Paul
2. Paint
3. A Light
4. Fireman
5. Trends
6. 1957
7. Murky Murder
8. New Year's Day
9. Offer Of Marriage
10. Road To Paris
11. Albert

Web

Sito Ufficiale
Facebook

C’è Garage e Garage. Ovviamente non intendo i box aventi funzione di magazzino/posto auto, ma di generi musicali. Principalmente, parlando di gruppi contemporanei, esistono due grandi filoni (la semplifichiamo anche un pochino, spero che i luminari scribacchini mi concedano tale licenza): da una parte il lo-fi garage imbastardito coi suoni psych, col country ubriaco e col blues marcio proveniente dal Nord America (USA e Canada); per fare due esempi che conosceranno anche i sassi, citiamo Thee Oh Sees e Black Lips. Poi c’è il garage registrato meglio, dal taglio più moderno, più “classicamente” rock’n’roll, genere storicamente venuto su in Gran Bretagna: si parte dai Kinks per arrivare fino agli odierni Arctic Monkeys e Franz Ferdinand.

The Secret Tape, quartetto proveniente da Parma e nato dalle ceneri degli Unknown Pleasures (un EP all’attivo) appartengono sicuramente al filone british, giacchè Archive 1 è un adrenalinico concentrato di sveltine rock’n’roll, tempi epilettici, chitarre che si rincorrono con l’urgenza di dirsi tutto e subito. Quando prendono fiato e tirano fuori la ballata (1957) lo fanno con classe e padronanza dei mezzi. Buon gruppo e bel lavoro, soprattutto perché non si rifà pedissequamente ai modelli sopra citati (scimmie artiche e affini) ma riesce nell’intento di suonare abbastanza originale. E poi c’è da ringraziarli, perché in Murky Murder (fantastico pezzo) riescono a far apparire il fantasma dei Libertines, gruppo sfaldatosi troppo presto. Ed ancora: New Year’s Day si candida per essere uno dei brani più belli ascoltati finora in questo 2011, grazie ad una notevole progressione melodica e ad un finale incandescente.

Menzione speciale per la confezione che racchiude il cd, curatissima e molto ben realizzata. In tempi di mp3 e immaterialità della musica non è una notazione così scontata.

The Secret Tape – “Archive 1” by the_secret_tape

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close