Menu

Archivio per novembre, 2011

Venus In Furs – Siam Pur Sempre Animali

Il rock a vent’anni si fa con il cuore e con l’ingenuità. Un rock che fa colare il sudore sugli strumenti e instaura un regime dittatoriale di tachicardia dentro il proprio cuore. Perché il rock è vita e se non si è capaci a vivere non si può nemmeno suonare. Questa intro un po’ sognante […]

Intervista ai BUD SPENCER BLUES EXPLOSION

Abbiamo incontrato i Bud Spencer Blues Explosion, alias Adriano (Viterbini) e Cesare (Petalucchio), nel backstage del Barrio, poco prima dell’inizio del loro incendiario live. Due ragazzi (stra)alla mano, di una gentilezza e d’una umiltà incredibile: davanti a birra e pizza, tra racconti di vita vissuta, scena indiependente italiana e bluesman d’altri tempi abbiamo tracciato una parziale archeologia della blues explosion romanaccia. A cura di Lorenzo Giannetti.

Thrice – Major/Minor

La band di Irvine ha fatto centro un’altra volta. Due anni dopo “Beggars” i Thrice escono con “Major/Minor”, disco dalle chiare influenze grunge e underground e con novità musicali che non si possono ignorare. “Yellow Belly” può considerarsi il biglietto da visita del disco. La prima traccia è molto potente sia vocalmente che musicalmente, inserendo […]

Il Coccodrillo #2: Oggi sono morti i CAMILLAS

Oggi sono morti i Camillas. Ne dà l’ultimo saluto il nostro Filippo ‘Dr. Panico De’ Lisa.

Poor Lily – Poor Lily

Tendenza più o meno generalizzata di questo 2011 è riscoprire le proprie radici punk e riutilizzarle a mò di vivido album dei ricordi degli anni che furono, in una sorta di comprensibile timore di perdere da un giorno all’altro lo spirito che ci contraddistingueva. I Poor Lily, progetto più o meno parallelo con membri di […]

Intervista agli M+A

Gli M+A sono Michele Ducci e Alessandro Degli Angioli, rispettivamente 19 e 22 anni. Questi due ragazzi di Forlì, oltre ad essere musicisti tecnicamente preparati, sono stati abili a far parlare di sé, tanto che un’etichetta di tutto rispetto come la Monotreme ha deciso di pubblicare il loro primo album. Che è sicuramente una bellissima sopresa. A cura di Fabio La Donna.

Close