Menu

Recensioni

Sandra Ippoliti – Sandra Ippoliti

2011 - Autoproduzione
songwriter

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Attesa di te
2.Il lavoro
3.Frastuono
4.Le blues
5.Pop
6.Personalità
7.Questo minuto
8.Suonare

Web

Sito Ufficiale
Facebook

“Stasera non sarò dei vostri” perché ho un appuntamento con questo primo disco di Sandra Ippoliti, cantautrice molto interessante e minimale del panorama italiano.

Proprio il termine minimale riesce in modo preciso a definire l’anima di queste otto canzoni. Minimale che fa rima con essenziale poiché le canzoni sono molto semplici: una voce pulita, affascinante e sottile è accompagnata dagli arrangiamenti di Marcello Malatesta – che risultano sempre efficaci – e da qualche giro di chitarra. A tratti ed in certe canzoni qualche contaminazione esterna cerca di far da padrona ma senza rendere il tutto finto e appiccicoso. Il fulcro dell’opera rimane una ricerca dell’essenziale e del genuino. Sembra di avere di fronte delle canzoni d’appartamento: parole scritte in un diario dopo il lavoro, le attese di un uomo, il frastuono della vita e lo scindersi della propria personalità. Nulla di trascendentale o spirituale ma piccoli gesti che vive l’individuo nel proprio appartamento ogni giorno. Nessuna finta abitazione barocca o ville sul lago con storie mielose ma diari scritto su un blog in compagnia di una birra e di tanta vitalità. Questo stile compositivo e modo di presentarsi, si trasmette anche nella copertina dove in chiave molto rudimentale una ragazza porta dentro di sè qualche cicatrice di troppo. Le canzoni si fanno ascoltare piacevolmente e si può intravedere una buona capacità compositiva. Al suo fianco Marcello Malatesta riesce a centrare arrangiamenti e melodie così da plasmare il tutto secondo lo stile di Sandra.
Tra tutte e otto le canzoni ci sono da citare Frastuono, Le blues e Personalità. Non a caso la parte che ho ritenuto più solida del disco è quella centrale dove si rasentano livelli piacevolmente alti.
Sandra Ippoliti non vuole introdurre sorprendenti novità musicali, stravolgere il genere o farvi impazzire dietro accordi e arrangiamenti ma donarvi un diario in cui trovare emozioni, attimi, pagine strappate, risate, passioni e desideri. Tutto raccontato in modo genuino e piacevole.

Consigliatissimo a chi cerca nella musica un qualcosa d’intimo e personale da leggere e ascoltare nel proprio appartamento tra una nottata e l’altra.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=q1zqYWO4HF8[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close