Menu

Recensioni

Psyco – Quinta Pelle

2011 - Autoproduzione
heavy/rock/grunge

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Aghi
2.Oriente
3.Lontano Da Qui
4.Nuovo Odio
5.Revolution
6.Il Mio Odore
7.Ginevra
8.Un'altra Te
9.Disintegrazioni
10.Tutto Il Tuo Cuore
11.Seta
12.Nel Mondo

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Gli Psyco sono in giro da diverso tempo ormai (se non erro addirittura dal 1997) e hanno pubblicato già diversi lavori – tutti autoprodotti – facendosi un nome nel circuito underground della provincia romana (sono di Civitavecchia).

Quinta Pelle prosegue il discorso iniziato nei precedenti album, tentando di sviluppare una forma di heavy rock cantata in italiano, con influenze che vanno dal tardo grunge a momenti più pacati ed introspettivi. Il disco è abbastanza ben registrato, considerato che si tratta comunque di un’autoproduzione; il problema sta nell’eccessiva omogeneità dei brani, tutti o quasi più o meno appiattiti in una forma di rock duro che vorrebbe essere metal ma non lo è, che vorrebbe essere altresì potente e melodico ma dove raramente si riesce ad ascoltare un refrain o una linea vocale che si faccia ricordare. I momenti migliori si hanno proprio quando il gruppo tenta, con successo, di diversificare la propria formula: i finali di  Lontano Da Qui e Nuovo Odio, dove il sound respira efficacemente e si apre in atmosfere inedite; o l’intensa Il Mio Odore, con un buon lavoro di tastiere. C’entrano poco invece gli assoli alla Malmsteen sparsi un po’ dappertutto, così come sono da dimenticare gli esperimenti tra electro e nu metal di Disintegrazioni.

In definitiva è un lavoro questo che non convince pienamente in virtù dei problemi elencati sopra: il consiglio è di smarcarsi definitivamente dai residui clichè del metal e di tentare una forma di suono che sia più aperta e “atmosferica”. In bocca al lupo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close