Menu

Il Venerdì

Il Venerdì Di ImpattoSonoro #57. “Canzoni sotto la doccia alla controra”: le migliori canzoni del 2011 secondo i nostri redattori

Canticchia, e continuerà a canticchiare questa cinguettante rubrica dedicata fondamentalmente al nulla. Perché dopo una settimana e più di fatica, abbiamo bisogno di oziare, parlare di cose di cui parleremmo in un qualsiasi bar sport globale, o seduti su una panchina tra una trentina d’anni, ma più probabilmente anche prima. Oggi si parla di procreazione, cultura e delle migliori canzoni del 2011.

Il Venerdì di Impattosonoro si contraddistingue sempre per i suoi titoli concisi e poco criptici, forse l’avrete già notato, ma questa nostra rubrica si ispira alle opere di una grande maestra ed artista italiana: Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich. Per gli amici Lina. Una vita passata a cercare di curare la sua hippopotomonstrosesquipedaliofobia* – proveniente direttamente, si presume, dall’ansia di dover firmare per esteso le carte burocratiche – che a quanto pare ha colpito anche noi.

Tornando a noi, per quanto riguarda la procreazione e la cultura ha già detto tutto Camillo Langone su Libero, quindi in questo venerdì per una volta ci occuperemo di musica e soprattutto della nostra battaglia per portare lo shower-core ai primi posti della classifica musicale più prestigiosa: quella di AcquaRock.

Lo shower-core è il genere musicale che vanta più solisti in assoluto: chi non ha cantato almeno una volta sotto la doccia? Nonostante ciò è stato snobbato dalla critica musicale che si è occupata di altri momenti tipici della vita quotidiana di un uomo: ad esempio il guardarsi le scarpe.

I nostri redattori – che sono grandi amanti dell’igiene personale – hanno scelto le loro canzoni del 2011. Le loro preferite, quelle che hanno ascoltato all’infinito – finché non sono rimaste nei loro cuori – e quelle che probabilmente hanno cantato almeno una volta sotto la doccia.

* l’hippopotomonstrosesquipedaliofobia esiste per davvero – non vi prendiamo per il culo – ed è la fobia per le parole lunghe.


Vincenzo Lombino
Shabazz Palaces – An Echo From The Hosts That Profess Infinitum

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ajk0kEi41Vc[/youtube]


Michele Mýkitas Guerrini
Cut Hands – Ezili Freda

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Gro57psGygA[/youtube]


Alekos Capelli
Fen – Epoch

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qaDdk_eMGAo[/youtube]


Lorenzo Tagliaferri
Jonathan Wilson – Desert Raven

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-hYiY1vOOVw[/youtube]


Enrico Pavan
Foo Fighters – White Limo

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ebJ2brErERQ[/youtube]


Enzo Curelli
Seasick Steve – Don’t Know Why She Love Me But She Do

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ScmGIjETdUM[/youtube]


Emanuele Brizzante
Verdena – E’ solo Lunedì

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jT3YqgHReq8[/youtube]


Fabio Mascagna
Puscifer – Man Overboard

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=T0HQSoYj1P8[/youtube]


Denis Prinzio
Black Lips – New Direction

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zW8Llcr0T7M[/youtube]


Fabio Cassius Hueffer
Paolo Benvegnù – Avanzate, ascoltate

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kgWCX0Qsp4w[/youtube]


Neluma Skull
YOKOANO – QUI

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PuCxU7IHJXo[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close