Menu

The Company Men, di John Wells


Scheda

Titolo Originale: id. Nazione: USA - 2010 Regia, soggetto e sceneggiatura: John Wells Genere: Drammatico Produzione: John Wells, Paula Weinstein, Claire Rudnick Polstein per Company Mena Productions, Battle Mountaina Films, Spring Creek Productions Distribuzione: 01 Distribution Durata: 109’ Interpreti: Ben Affleck, Kevin Costner, Maria Bello, Tommy Lee Jones, Chris Cooper, Craig T. Nelson, Rosemarie DeWitt, John Doman, Liam Ferguson, Tonye Patano, Dana Eskelson, Scott Winters, Cady Huffman, Tom Kemp, Kent Shocknek, Lewis D. Wheeler, Frank Ridley, Carrie Ann Quinn, Anthony O'Leary, Angela Rezza, James Colby, Lance Greene, Gary Galone, Brian White, Nancy Villone, Bill Mootos, Terry Conforti, Alex Cash Nelle sale dal: Inedito in DVD Voto: 7,5

La GTX, una grande multinazionale navale di Boston ormai impegnata su più fronti, deve licenziare tremila dipendenti in esubero per garantirsi la sopravvivenza. Fra i tremila licenziati c’è anche Bobby Walker, 37enne manager che dall’oggi al domani rimane senza lavoro. L’epurazione dei tremila dipendenti non è però che l’inizio di una serie di licenziamenti a catena.

Un’altra piccola perla che la distribuzione cinematografica di casa nostra ha scartato troppo velocemente e con eccessiva sufficienza senza consentire al grande pubblico di potersi avvicinare a questo piacevole film scritto e diretto dal 55enne Wells, noto soprattutto per le sue produzioni televisive, su tutte da segnalare E.R. ma non per questo meno efficace nel narrare la crisi mondiale che velocemente ha colpito le più grandi multinazionali “Made in USA”, coinvolgendo questa volta nella tragedia non solamente gli operai ma anche prestigiosi manager con stipendi e benefit a sei zeri e che dall’oggi al domani devono fare i conti con la discesa negli inferi della disoccupazione, non pronti a piegarsi alle nuove regole del mercato e talvolta troppo vecchi per potersi riciclare in altri ruoli. Il tutto narrato con fare discreto ma incessante, enfatizzando quella perdita di dignità sociale che solamente i solidi rapporti famigliari e affettivi sono capaci di non fare scivolare in gesti estremi. Una pellicola che riunisce un cast di grande livello; dal redivivo Kevin Costner passando per Ben Affleck, nel ruolo del vero protagonista del film che per una volta è in grado di recitare ad un livello efficace e commovente e come solamente ai tempi di “Will Hunting. Genio ribelle” gli avevamo visto fare, sino ad un Tommy Lee Jones sempre molto efficace in qualunque ruolo, che si tratti di un poliziotto del Bronx o di un manager sulla breccia da ormai quarant’anni.

Un film da vedere per farsi un’idea di come il tanto celebrato ‘sogno americano’ sia ormai solamente un pallido e lontano ricordo.

a cura di Ciro Andreotti

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xa5qg7cB1ZQ[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close