Menu

Recensioni

Brighter Death Now – Very Little Fun

2011 - Cold Meat Industry
dark/ambient/noise

Ascolta

Acquista

Tracklist

CD1
1. Happy Happy Happy
2. Shall I Die?
3. There Is Nothing Left In This World
4. Bodygarden
5. Getaway
6. Bar Death Now
7. Kill Useless People
8. No Salvation
9. If You Believe

CD2
1. Never Again
2. Why
3. Oblivion
4. My Cutter
5. Collector Of Remains
6. Hunger For Love
7. The Face Of God
8. Out Of Control
9. Girl Equals Doggy

CD3
1. Next Train
2. Voices
3. Northern Supremacy
4. A Dagger In My Body In My Garden
5. Ad Hominem Abuse
6. The Other Death
7. Slow Death
8. 37
9. Humans
10. The End Is Here

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Roger Karmanik è la mente dietro una delle etichette di musica ambient più prolifera di tutto il mondo: la Cold Meat Industry, con base in Svezia, ha prodotto ben più di duecento uscite musicali nel corso di venti anni. Oltre a gestire questa etichetta, Karmanik, ha vari progetti musicali interessanti come quello con cui ha avuto più successo ovvero Brighter Death Now. L’immensa discografia del progetto si muove tra i primi lavori di fine anni 80 e l’ultimo Where Dreams Come True uscito nel 2009.

Il progetto B.D.N. verte sulla ricerca perfetta tra dark ambient (Necrose Evangelicum), harsh (Obsessis) e noise (1890) per creare un misto di suoni di diversa provenienza che avvolga l’ascoltatore e lo shocchi profondamente. Tutto questo da abbinare a un immaginario violento fatto di serial killer, perversioni e snuff movie. Il marchio di fabbrica, dopo vent’anni, sta iniziando a diventare un po’ obsoleto ma nonostante tutto anche nelle ultime uscite, il progetto sembra rimanere minimamente saldo. Karmanik in questo 2011 ha deciso di auto-referenziarsi e produrre una lussuriosissima raccolta disponibile nei formati triplo cd o quadruplo lp. Un box, notevolmente pesante, composto da una trentina di canzoni provenienti da vecchie produzioni ormai introvabili. Si val dall’EP di Proceeded In Death al 7” di Why passando per le collaborazioni con Coph Nia, Slogun, Proiekt Hat, ecc. La cosa curiosa, che farà molto piacere o irriterà inverosimilmente i fans più accaniti, è che i pezzi non sono riproposti nello stesso ordine. Aggiungo di più: la maggior parte delle canzoni è stata riproposta e ritrattata, anche se non in modo così corposo, quasi da volere dare una nuova omogeneità ad un sound di per se variegato e disomogeneo.

Roger Karmanik tramite Cold Meat Industry dà vita a Very Little Fun, compilation di pezzi introvabili dei Brighter Death Now. Tutto ciò contenuto in un box godurioso che farà felici tutti i fans sparsi per il mondo ma che potrà anche essere considerato come punto di partenza per i più neofiti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7q50Z9dtytw[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close