Menu

Recensioni

Knives Out – Here Again

2011 - Nextpunk Records
punk/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.I'm Here
2.Desolate Road
3.Wait
4.In The Land Of Dreams
5.Walking Away
6.United We Stand
7.Start Again
8.Rob
9.Foe
10.No More Aid For Haiti
11.I'll Die Tonight
12.Welcome To The Crew

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Direttamente dalla Svizzera ecco arrivare “Here Again”, esordio sulla lunga distanza per i Knives Out. Quello di cui ci accingiamo a parlare è un punk rock molto sporco, con riferimenti a band come Rancid, Anti Flag e in generale ad un clima molto street e Oi!

Dodici tracce di qualità che fanno capire al pubblico le idee e il sound della band di Lugano, anche se non portano alcuna ventata di aria fresca perchè di originale non c’è molto, e le melodie sono fritte e rifritte in ogni salsa da ormai vent’anni a questa parte.
Buona la prima traccia “I’m Here” con un giro di chitarra interessante che introduce la voce graffiante con un buon stile, idem in “Wait”. Poco convincenti, invece, “In The Land of Dreams”, “Walking Away” e “United We Stand”, le cui melodie sanno di già sentito lontano un miglio, cosi come le tracce successive che sono un ripetersi automatico di soluzioni già trovate e ampiamente usate. Bel pezzo invece “No More Aid For Haiti”, tirato con dei cori perfettamente incastonati in un ritornello trascinante.

Sinceramente ci aspettavamo di più da questo disco di esordio che, ad essere sinceri, ha un po’ deluso. Pare quasi che la band abbia voluto andare sul sicuro, usando a ripetizione una formula che non ha nulla di nuovo rispetto a lavori già ascoltati in precedenza, e che quindi rimane un po’ fine a se stesso. Per chi ancora non si è stancato di questo sound va benissimo, per chi invece ha già aperto i suoi orizzonti musicali potrà passare avanti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=JYoyj5RUxnc[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close