Menu

Recensioni

Dr. Panico – Sò Ragazzi

2012 - Autoproduzione

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Questo strazio finirà 2. Io che tratto male te 3. Ma la sera che si fa 4. Mostro, non mangiarmi

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Raffinato. Un sopraffino quadretto ritmico di un’epoca che non merita più alcun encomio ma una lunga serie di rimproveri e di appunti.

“Non ti preoccupare non era un frontale, era un bacio tra due macchine.” è una frase che da sola spiega la sensibilità cantautoriale di Dr. Panico e l’arrendevolezza con la quale gli risulta facile affrontare in poche parole le disavventure della società odierna. La prima tranche di So’ ragazzi è l’ennesima ottima prova di capacità sopra le righe del ragazzotto lucano che ripropone una formula cantautoriale libera da preimpostati schemi sonori e gli permette di cucire le parole sopra imbastiture sonore molte minimal. Molto più “maturo” rispetto al precedente Ho il cuore in erezione ma fedele alla linea che vuole una struttura sonora molto scarna a favore dei risvolti ritmici della voce di Dr. Panico. La premiante scelta di utilizzare un linguaggio fantasioso in brani come Mostro, non mangiarmi o Io che tratto male te è una delle peculiarità più apprezzate del suo lavoro. Vale la pena guardare come, in un quadro sonoro musicalmente “atipico” si sposano alla perfezione le linee di sax contralto di Luigi Salvia e la collaborazione in zona mixer della voce di Enzo Lofrano degli Smania Uagliuns.

Quattro estratti, incastonati nell’ispiratissima cornice grafica curata da Antonio Sileo di Collettivomensa. Il tutto non suona mai in maniera dispregiativa: so’ ragazzi!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=W-cvr1k2FcI[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close