Diossina

DIOSSINA #00: con i GRAN TURISMO VELOCE in tour in Europa nel nome della protesta al sistema discografico

Non c’è bisogno della palla di vetro o tantomeno del buon senso per sapere, o perlomeno immaginarsi, che per una band emergente, magari con un buon disco alle spalle e buone critiche dei giornali, trovare spazio nei locali dal vivo, nelle booking agency, nel mondo dei promoter e delle case discografiche è un inferno di inciuci e raccomandazioni e spinte e favoritismi.

Discorsi fatti e rifatti. Talmente abusati anche a livello retorico che sono diventati “aria”, invisibile contesto ormai tollerato passivamente da tutti. È questo il pericolo e la realtà. Una realtà non limitata al nostro limitato paese dei balocchi ma anche all’esterno, naturalmente. Ed ecco che un gruppo si è stancato. Stancato di cercare e dover cadere a compromessi ridicoli. Stanco di ritrovarsi immischiato in cose poco chiare. Stanco di non poter suonare per via della sua etica, del tutto refrattaria ai soliti giochini.
La band in questione sono i toscani Gran Turismo Veloce, un misto di sonorità ‘70s, vintage analogico di circuiti sintetici,  sperimentalismi più aperti ai migliori Dredg e dagli ipnotici rituali elettronici.
Ai primi di Aprile inizierà il loro primo tour europeo, del tutto gestito autonomamente e in barba alle agenzie locali.
Lo hanno organizzato con decisione e tanti sforzi, in piena politica DIY e con un’idea alla base, comunicare con i propri fan, con chiunque li volesse ascoltare la loro esperienza di band in viaggio fuori dal sistema.
Nascerà così ai primi di aprile, quasi in contemporanea con l’inizio del tour, una rubrica: ”Diossina” che raccoglierà i post della band in viaggio e ci terrà legati  a loro e al loro progetto.

www.granturismoveloce.com/tour/

Ci vediamo ai primi di Aprile!

Immagine anteprima YouTube

Articoli correlati

No related posts.

News