Menu

L’HIROSHIMA MON AMOUR di Torino compie 25 anni: tanti concerti, un libro e tre giorni di festa

Bellissimo traguardo per l’Hiroshima Mon Amour, storico spazio polivalente e associazione culturale torinese che questo mese compie la bellezza di 25 anni. Fondato negli anni ’80 dall’idea di 3 ragazzi torinesi che scelsero come nome il titolo di un romanzo di Marguerite Duras, l’Hiroshima Mon Amour non si è mai formato proponendo al capoluogo piemontese (e non solo) più di 4000 spettacoli tra concerti, teatro, letteratura e fumetti, ergendosi come la migliore proposta culturale della città.

Venticinque anni in prima linea e in primo piano, da ri-vivere e festeggiare nel migliore dei modi, con una tre giorni di spettacoli, dal 19 al 21 aprile, con concerti, dj set, performance tecno teatrali e ospiti a sorpresa. Numerosi gli artisti e gli amici invitati a festeggiare lo speciale anniversario dell’associazione: Dente, Eugenio Finardi, El Tres, Africa Unite con ospiti, Mau Mau, Luciana Littizzetto, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vittorio Cane, Matteo Castellano, Gipo Di Napoli, Statuto, Deian e l’Orso Glabro, Antimusica, Skiantos, MGZ e le Guru Guru Girls, Carlo Pestelli e Paolo Bonfanti, Stefano Amen, Motor, Paolo Aka, Dj Nikki, Fratelli di Soledad, Federico Bianco e orchestra di ritmi moderni Arturo Piazza, dj Pippo De Masi, Dj Mastafive e i livornesi Snaporaz  che tornano dopo 10 anni, con Carlo Virzì che ha appena celebrato Hiroshima nel suo ultimo film I PIU’ GRANDI DI TUTTI e tanti altri….

Ma non è finita: durante la tre giorni verrà presentato “HIROSHIMAVENTICINQUE – Il futuro è un bambino che dorme”  libro, edito da EDT, che racconta le vicende e i personaggi che hanno fatto la storia dell’ Hiroshima Mon Amour, oggi al traguardo dei suoi 25 anni di attività. Una storia di passione politica, musica e teatro raccontata dallo scrittore Fabio Geda e illustrata dalle tavole (inedite) di Davide Toffolo, che raccoglie immagini storiche e più recenti, contributi esclusivi di alcuni degli artisti che ne hanno solcato il palco (Piepraolo Capovilla, Giovanni Lindo Ferretti, Antonio Albanese, Aldo Giovanni e Giacomo, Luciana Littizzetto, Vasco Brondi etc etc) ed aneddoti di chi vi ha lavorato, di avventori più o meno noti e di addetti ai lavori.

Buon compleanno Hiroshima Mon Amour!

www.hiroshimamonamour.org

 

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!