Menu

Recensioni

Yeti Lane – The Echo Show

2012 - Clapping Music
pop/electro

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Analog Wheel
2. The Echo Show
3. Warning Sensations
4. --
5. Logic Winds
6. Strange Call
7. --
8. Alba
9. —
10. Dead Tired
11. Sparkling Sunbeam
12. Faded Spectrum
13. —

Web

Sito Ufficiale
Facebook

I Kraftwerk prendono un caffè a casa dei My Bloody Valentie mentre Simon & Garfunkel giocano a ramino con i Deerhunter. Traduzione: gli Yeti Lane sanno il fatto loro.

Con il loro secondo album il duo parigino era chiamato a confermare l’acclamato esordio del 2010, in grado di raccogliere consensi e gloria da parte di critica e pubblico e, a giochi fatti, possiamo dire che l’obiettivo è stato abbondantemente centrato.
Non solo, Ben Pleng e Charlie B (ricordate i Cyann & Ben?) si sono pure permessi il lusso di apportare sostanziali modifiche al proprio DNA sonoro, abbandonando i territori più intimisti e malinconici, evolvendosi in una sorta di  kraut-psych-space rock band (perdonateci la licenza “stilistica”), con un’anima ed una personalità ben definita.
Aldilà dei tanti, troppi riferimenti presenti all’interno di “The Echo Show”, la sensazione è quella che gli Yeti Lane abbiano trovato una propria magica alchemia, in grado di cullare tra le mani il cuore dell’ascoltatore e trasportarlo in una dimensione onirica, tra galassie psichedeliche (“Analog Wheel”),  super-nove luccicanti (“The Echo Show”) e scure tempeste lunari (“Alba”).

Tralasciando volutamente l’orripilante immagine di copertina (perché rovinare un così bel lavoro con una foto da catalogo per cuori solitari?), per quanto mi riguarda ritengo di aver ascoltato uno dei più intensi album di questo 2012.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-V04H4HttJM[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni