Menu

Recensioni

Beach House – Bloom

2012 - Bella Union
dream/pop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Myth
2.Wild
3.Lazuli
4.Other People
5.The Hours
6.Troublemaker
7.New Year
8.Wishes
9.On The Sea
10.Irene

Web

Sito Ufficiale
Facebook

I Beach House sono un duo pop di Baltimora. Dopo essere saltati alla ribalta con il loro precedente lavoro “Teen Dream”, tornano in scena con Bloom, disco uscito sotto Bella Union, l’etichetta londinese di Raymonde e Guthrie entrambi membri storici dei Cocteau Twins.

Quando penso ai Beach House mi vengono in mente le serate estive immerso in un clima marittimo, il rumore delle onde, il vento frizzante. Le ubriacanti risate con gli amici, le sedie di legno che cigolano e le occasioni perse. Il dream pop e gli ultimi Cocteau Twins. La potenza di questo genere consiste proprio nel far affiorare alla mente, tramite la musica, ricordi semplici ed emotivi che tutti quanti abbiamo provato almeno una volta nella vita. La voce, poi, rappresenta quel filo conduttore che è presente in ogni storia degna di questo nome. Bloom, rispetto ai lavori precedenti, è più diretto e dimostra da subito le proprie potenzialità. La compattezza aumenta e, a differenza di Teen Dream, il disco richiede meno ascolti per essere assimilato, senza però risultare mai banale o qualunquista. La voce eterea, i tappeti sonori, le atmosfere elettriche e un immaginario forte e preciso costituiscono elementi molto fruibili e che donano classe a questo disco. Particolare attenzione va data a Irene, Wishes e On The Sea.
Faccio anche una nota critica. Formula vincente non si cambia, disse il vecchio saggio e i Beach House stanno continuando nel corso degli anni a mantenere il loro stile e a introdurre microcosmiche cariche esplosive per provare a mutare in qualche punto. Per ora il gioco di magia regge, complice anche l’ottima combo qualità-quantità delle canzoni ma, continuando così, la corda sarà sempre più tesa e se in un prossimo futuro non ci sarà la reale e concreta percezione nell’andare oltre ai Beach House degli esordi, la fine sembrerà cosa certa. Oggi, però, non pensiamo al futuro e godiamoci questa deliziosa primavera in compagnia di Bloom.

I Beach House registrano un album che non stravolgerà il genere ma che sa ritagliarsi uno spazio tutto suo tra le migliori uscite pop di quest’anno. Vivetelo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=KbYvqq28P2E [/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close