Menu

Recensioni

Asino – Crudo

2012 - Jena Dischi/fromSCRATCH Rec.
rock/alternative

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Lui era contentissimo
2.Non è tutta colpa di uno scalino
3.Mai
4.Pre '67 D.C.
5.Asinosauro
6.Mi sono bruciato con i coriandoli
7.Chinaski

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Quando due somari come Orsomaria Arrighi (chitarra valigia e voce ragliata) e Giacomo Ferrari (batteria e cori ragliati) si riproducono selvaggiamente non può che nascere un Asino. Come sarà Crudo?

Questo duo rappresenta l’anello di congiunzione tra il rock più rumoroso dei Fluxus, la narrazione Carveriana e il non-sense dei Klippa Kloppa. Da ascoltare ad alto volume mentre si mangia un panino con la mortadella o si legge qualche rivista pulp di vecchia data. Questi due architetti anarchici del suono danno vita a uno spettacolo scenico dove si alternano parti urlate, spoken world bukowskiano e deliranti vortici sonori che vi costringeranno a mantenere alta l’attenzione per non perdere pezzi dell’EP. Allora sarete già schiavi dell’Asino. Finito l’ascolto si sente l’urgenza di sentire altro materiale, di aspettarli dal vivo e inizia a generarsi un’aspettativa sana e genuina che non ha nulla a vedere con l’hype costruito a tavolino che tanto è di moda in questi ultimi anni. In questa orgia sonora di gran classe va dedicata anima e udito a canzoni come “Mi sono bruciato con i coriandoli”, “Chinaski” e “Pre ’67 D.C.”. Volete fare largo ai giovani? Bene, supportate l’Asino e iniziare a diffondere il verbo.

Dio stramaledica l’Asino.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=dS44zlhpYvY[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close