Menu

Recensioni

Gandhi’s Gunn – The Longer The Beard The Harder The Sound

2012 - Taxi Driver Records
stoner/heavy/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Haywire
2. Under Siege
3. Breaking Balance
4. Flood
5. Red (The Colour Of God)
6. Rest Of The Sun
7. Adrift
8. Hypothesis

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Al secondo giro (dopo l’esordio Thirtyeahs) i genovesi Gandhi’s Gunn si confermano come una delle realtà più felici e convincenti del panorama heavy italiano. La prerogativa della band è indubbiamente quella di originare un sound granitico e d’impatto, massiccio ma allo stesso tempo agile, fruibile e profondamente rock’n’roll; generato dallo Stoner, quello polveroso e motorizzato di scuola americana (Fu Manchu, Clutch), imbastardito con l’heavy grunge dei migliori Soundgarden (quelli di Badmotorfinger).

La macchina funziona perfettamente, la tripletta iniziale è da knock out senza discussioni: l’attacco all’arma bianca di Haywire, le convulsioni di Under Siege, le chitarre a pioggia di Breaking Balance non danno scampo e mettono l’ascoltatore all’angolo. Le atmosfere si fanno crepuscolari con Flood, che parte lenta ed acustica e dal mood malaticcio alla Alice In Chains, per poi esplodere nel refrain con una potenza notevole: in questo brano è piuttosto evidente la fascinazione per dei suoni tipicamente anni ’90 che permettono a The Longer The Beard The Harder The Sound di non restare agganciato staticamente ad uno stile di riferimento univoco. Si riparte a manetta con le successive Red e Rest Of The Sun, bordate heavy rock dove a farla da padrone è la gran bella voce di Giacomo Boeddu, potente e azzecatissima per il genere proposto. Ulteriore merito è la produzione, veramente di alto livello e che non sfigura affatto a fianco di lavori di nomi internazionali molto più blasonati dei nostri.

La chiusura lisergica ed heavy psych è affidata alla lunga Hypothesis, in cui i Gandhi’s Gunn si gettano in un maelstrom orientaleggiante in cui affogano per non uscire più.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=YK5ZbTam_hI[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close