Menu

Recensioni

Canaan – Of Prisoners Wandering Souls And Cruel Fear

2012 - Eibon Records/Aural Music
dark/doom

Ascolta

Acquista

Tracklist

Disc 1:
1. The Lighthouse Keeper
2. The Memory Traveller
3. The Scream Painter
4. The Ghost Chaser
5. The Illusion Fugitive
6. The Mind Eraser
7. The Night Beggar
8. The Solar Enemy
9. The Fear Merchant
10. The Pain Sentinel
11. The Love Slasher

Disc 2:
1. Prisoner N.1
2. Prisoner N.2
3. Prisoner N.3
4. Prisoner N.4
5. Prisoner N.5
6. Prisoner N.6
7. Prisoner N.7
8. Prisoner N.8
9. Prisoner N.9
10. Prisoner N.10
11. Prisoner N.11

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Of Prisoners Wandering Souls And Cruel Fear è il nuovo disco dei Canaan. Andiamo a scoprire questo disco che molti aspettavano con impaziente attesa.

Ci sono svariati gruppi, tra cui i Canaan stessi, che stimo per avuto, nonostante una carriera lunga e discontinua, la forza di suonare quello che volevano senza per questo tradire le proprie origini. I Canaan hanno attraversato molti territori musicali: dark wave, industrial, folk, metal, cantautorato. Hanno seguito la loro strada e ogni tappa è un’esperienza nuova e per questa unica. Non si sa mai cosa aspettarsi da questo gruppo. La loro ultima fatica è un doppio disco racchiuso in uno stupendo box con un libretto di 32 pagine. Il primo disco è il fulcro dell’opera artistica. Rispetto a Contro.Luce i testi sono tornati completamente in inglese e solo questi costituiscono il 50% del potenziale del gruppo. Se volete apprezzare Of Prisoners Wandering Souls And Cruel Fear dovete per forza di cose prendere il manualetto e iniziare a leggere. I testi, anche questa volta, non hanno cali di stile e tengono testa ai best hit del gruppo. Alla voce maschile si aggiunge quella femminile che rappresenta una delle principali novità. Essa non è mai banale e spesso risulta una piacevole compagna (The lighthouse keeper) se non addirittura la padrona dei giochi (The ghost chaser). Questa nuova impresa dei Canaan ha inoltre una maggiore “musicalità”. C’è stata una virata rock che varia da quello più sinfonico (The night beggar) a lidi più hard (The love slasher). Il rumore si dirada e il caos acquista la forma più classica del suono. Largo alle note che rendono Of Prisoners Wandering Souls And Cruel Fear un lavoro maturo e complesso. Il secondo disco, invece, è composto da undici tappeti sonori. La soundtrack ideale per un delirio perverso tra un carceriere e i suoi prigionieri. Varie le sperimentazioni o gli assist rock e ambient che servono a confezione delle side B estremamente interessanti.

I Canaan continuano a crescere e ci donano un doppio cd di distinta potenza e oscurità che renderà felici sia gli amanti del rock che dei suoni più ancestrali.

Samples: http://www.canaan.it/samples.php

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close