Photo Reportage

[Photo-Reportage]: WOLVES IN THE THRONE ROOM – Spazio 211, Torino, 3 giugno 2012

Una domenica sera attesa da molti (torinesi e non), questa, in cui i Wolves In The Throne Room si sono presentati sul palco dello Spazio 211.
Dopo la delusione della cancellazione della data del novembre scorso (successivamente spostata a Misano), finalmente abbiamo l’opportunità di vedere dal vivo, nella città della Mole, la band dei fratelli Weaver.

Di supporto al gruppo di Olympia, il musicista Paul Beauchamp e il gruppo torinese Last Minute to Jaffna, dove troviamo al basso, come sostituto di Andrea, Frà dei Canì Sciorrì.
Sono proprio loro infatti ad aprire la serata con un set che ci darà un idea di quello che sarà il loro Ep acustico di futura pubblicazione (si parla di autunno).
La strumentazione posta su tappeti nell’angolo opposto a quello del palco principale, le luci basse e parte del pubblico seduto a terra ci suggeriscono che sarà un concerto estremamente intimo e soffuso.
La resa degli arrangiamenti in acustico dei brani è stupefacente e denota un ulteriore passo avanti rispetto alla già ottima performance di supporto al tour di Scott Kelly.
I brani di “Volume I” acquistano infatti uno splendido alone di malinconia pur non perdendo nulla in pesantezza, merito anche della voce di Valerio e della chitarra di Dano che riesce a creare anche costante tappeto ambient di sottofondo.
Dopo quaranta minuti circa di show il gruppo ci saluta e i commenti tra il pubblico sono quasi tutti, meritatamente, entusiasti.

Sul palco principale intanto si sta preparando il live del musicista Paul Beauchamp.
Collaboratore, tra gli altri, di gruppi come Larsen, Nurse With Wound, Blind Cave Salamander, questa sera Paul ci propone una mezz’ora buona di ambient-drone di scuola Lustrmord-iana dai toni cupi, in cui ogni suono (tra cui quello di una sega suonata con un arco da violino) è processato in tempo reale e dove il flusso di suoni cresce con passare dei minuti.
Lo stridio lontano di un Dulcimer Appalachiano (quasi a ricordarci le origini di Paul) chiude questa bella performance, forse un po’ penalizzata nei suoni dall’impianto, non propriamente adatto a questo genere di musica.
Il tempo di sgomberare il palco ed ecco che, srotolati grandi teloni e stendardi neri con immagini stilizzate di animali e piante, le luci artificiali vengono spente e sostituite da delle lampade a olio il cui odore impregnerà tutta la sala.

Mentre salgono i Wolves In The Throne Room ci si accorge subito della mancanza sul palco di un bassista cosa che però non penalizzerà più di tanto il loro suono.
Già dal primo pezzo si capisce che il gruppo, e di conseguenza lo show, saranno abbastanza freddi e che mancherà un po’ l’atmosfera di dischi come “Two Hunters” e “Celestial Lineage”.
La resa live del gruppo è diretta, gelida e violenta avvicinandosi infatti molto di più ad un album quale “Black Cascade”, dove a lacerare l’aria sono soprattutto gli incastri di chitarre e la voce.
La band dal vivo è impeccabile e riesce abbastanza bene a trasmettere quell’austerità tipica dei lavori in studio, aiutata in tutto questo da una resa sonora molto buona (cosa non proprio comune in concerti di questo genere) e da una bella scaletta che pesca da quasi tutti i dischi, mantenendo sempre alta l’attenzione e non rendendo mai dispersiva l’ora abbondante di concerto.
Il tempo di fare un salto al banchetto (dove il ragazzo dei WIITR mi confessa di esser estremamente stupito dalla quantità di copie vendute dell’ ep “Malevolent Grain” durante la serata) ci rendiamo conto, camminando tra l’aria umida della notte, che quella che è appena terminata è stata una bellissima serata.

Nonostante infatti un’ apparente eterogeneità delle band coinvolte, quello che si è venuto a creare è stato un fille rouge comune capace di regalare emozioni soprattuto con i Wolves in the Throne Room e i Last Minute To Jaffna, dimostrando che la musica, quella sincera, va oltre generi e preconcetti. Ce ne fossero sempre di concerti così.

a cura di Enrico Ivaldi

foto di Martina Caruso

Articoli correlati

No related posts.

News