Menu

Il Venerdì

Il Venerdì Di ImpattoSonoro #89: Popp e Bukkake: il Giappone che ci piace

Si orienta, e continuerà ad orientarsi questa arrapatissima rubrica dedicata fondamentalmente al nulla. Perché dopo una settimana e più di fatica, abbiamo bisogno di oziare, parlare di cose di cui parleremmo in un qualsiasi bar sport globale, o seduti su una panchina tra una trentina d’anni, ma più probabilmente anche prima. Oggi si parla di Bukkake, Poppe e Sol Levante.



Il bukkake, dal giapponese bukkakeru (ぶっかけ? lett. bagnare, colare), è una pratica di sesso di gruppo in cui più uomini eiaculano a turno o insieme su una persona, spesso inginocchiata; talvolta può coincidere con l’ingestione di sperma. Tale pratica è prevalentemente in uso in certi generi di nicchia della cinematografia pornografica, e talvolta in tali scene sono coinvolti decine di partecipanti di sesso maschile.

Nel venerdì di questo venerdì abbiamo deciso di parlarvi di j-pop, che è poi la contrazione di Japanese Pop Music, che è ovviamente la contrazione di Japanese Popular Music, che non è la contrazione di niente, ma è tuttavia una contraddizione visto che per noi occidentali le uniche cose popolari del Giappone sono i cartoni animati e il bukkake.
Quindi per venirvi addosso e venirci incontro abbiamo messo un po’ di brani puramente j-pop e altri avant-pop, indie-pop, glitch-pop e roba decisamente di più facile ascolto per noi indiesnob.
20 pezzi di J-Pop tutti per voi.

1. Pizzicato Five – Nata Di Marzo
2. Kitajima Saburo – Yosaku
3. Kyu Sakamoto – Sukiyaki
4. Pink Lady – Ufo
5. Maaya Sakamoto – Shippo No Uta
6. Harada Ikuko – Tanoshisou Kanashisou
7. Kyary Pamyu Pamyu – Candy Candy
8. Clammbon – George
9. Boris – Party Boy
10. Fuyumi Abe – Highway, Highway
11. Lily chou-chou – Tobenai Tsubasa
12. Capsule – Never Let Me Go
13. Tenniscoats – Baibaba Bimba
14. Meiko Kaji – Flowers Of Carnage
15. Superfly – Morris
16. Aiko Shimada – Busy Rabbit
17. Piana – Snowflakes
18. Salyu x Salyu – Tadano Tomodachi
19. Utada Hikaru – Dareka no Negai ga Kanau Koro
20. Tujiko Noriko + Tyme. – Slow motion

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close