Menu

Recensioni

Shadows Fall – Fire From The Sky

2012 - Razor & Tie
Metalcore/thrash metal

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. The Unknown
2. Divide And Conquer
3. Weight Of The World
4. Nothing Remains
5. Fire From The Sky
6. Save Your Soul
7. Blind Faith
8. Lost Within
9. Walk The Edge
10. The Wasteland

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Della nutrita e variegata armata brancaleone del metalcore, gli Shadows Fall sono sempre stati fra gli interpreti più sinceri e credibili. Merito di un’onestà e trasparenza palese, ma anche di indubbie qualità tecniche e artistiche, apprezzabili sin dagli esordi. In questo senso un album da veri prime-movers, come “Of One Blood” (2000) risulta ancora oggi molto fresco e godibile, a differenza di molti loro colleghi, appesantiti e imbolsiti da un sound nato vecchio.

Lavoro come sempre molto professionale e curato sotto tutti i punti di vista (ottima la produzione, seguita dal chitarrista dei Killswitch Engage, Adam Dutkiewicz), il nuovo “Fire From The Sky” (settimo album sulla lunga distanza) ribadisce la centralità degli elementi thrash ed extreme metal progressivamente emersa nell’economia sonora del quintetto di Springfield, che ben si integra in una proposta sempre equilibrata e accorta.
Brani come l’opener “The Unknown”, “Nothing Remains” oppure “The Wasteland” esemplificano perfettamente lo stile melodico ma incisivo degli attuali Shadows Fall, che non disdegnano assolutamente strutture ritmiche e soluzioni soliste dal feeling decisamente ottantiano, ma ben incorporate con la loro tradizionale proposta metalcore. Sempre valida, in questo senso, la performance del singer Brian Fair, a suo agio con scream, growl e clean vocals.
Probabilmente il vero limite di “Fire From The Sky”  è più formale che strutturale, e sta nella sua incapacitàdi distanziarsi/differenziarsi da quanto già mostrato in precedenza dalla band, che appare dunque stazionaria, in un pur positivo stato di forma. Evidenza di questa condizione è la relativa omogeneità e prevedibilità dei brani, che tendono a convergere verso il comune denominatore stilistico della tradizionale forma-canzone metal.

Stando così le cose la fan-base degli Shadows Fall sarà certamente preservata e appagata, ma difficilmente Fair e soci potranno ambire a ulteriori e più ampi traguardi, per i quali serve necessariamente la proverbiale marcia in più.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=FI5o6TJfr6Y[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close