Menu

Recensioni

Lil Wayne – Dedication 4

2012 - Young Money
rap

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. So Dedicated
2. Same Damn Tune
3. Cashed Out
4. No Worries
5. Mercy
6. Burn
7. Amen
8. Get Smoked
9. My Homies Still
10. Green Ranger
11. Don't Like
12. No Lie
13. Magic
14. Wish You Would
15. A Dedication

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Lil Wayne e Dj Drama presentano “Dedication 4”, quarto mixtape della serie ad un anno esatto dall’uscita dell’ultimo album ufficiale “Tha Carter IV”. La formula è sempre la stessa, la composizione di brani nuovi su strumentali già edite e in questo caso “scippate” (amichevolmente) ai colleghi Rick Ross, Kanye West, Dj Khaled, ecc….

Nel “rap game” l’attenzione deve essere sempre costante o puoi essere tagliato fuori e la soluzione è sfornare continuamente del materiale. Lil Wayne nel corso degli ultimi anni è stato uno dei più prolifici e la sua label continua a produrre prodotti di rilievo assoluto (non ultimo il successo di Nicki Minaj) spostando addosso l’attenzione mondiale che verteva su un altro re del rap, Eminem. “Dedication 4” è un album ovviamente leggero, spassoso, in perfetta sintonia con gli altri mixtape del buon Weezy. Roba registrata in fretta, nuovo materiale, prendere le migliori produzioni rap del momento, scrivere delle rime nuove, nuove cose da dire. Niente concept album ma brani composti da una sola strofa, niente ritornelli, niente studio approfondito su tracklist, cover, direzioni da prendere e scelte stilistiche. Un mixtape, semplicemente. E il rap ci ha insegnato che anche da lavori del genere possono nascere delle perle assolute. Lil Wayne è uno stacanovista, ha sempre incredibilmente qualcosa da dire, una fonte d’ispirazione inesauribile, si nutre di beat e tira fuori valanghe di materiale. Da questo punto di vista e in questo momento pochi come lui, forse nessuno. Molti rapper nel corso della storia hanno lasciato proprio per questo, perché non avevano più nulla da dire. Miglior brano “Mercy”, rifacimento dell’omonimo brano di Kanye West, straordinaria Nicki Minaj come al solito. Medaglia d’argento: “My Homies Still”. Con “Green Ranger” scappa la lacrimuccia, un beat preso direttamente da “Special Delivery” di G. Dep e ci rendiamo conto che sono passati undici anni e ci rendiamo conto che è cambiato tutto. Da segnalare “Don’t like” un banger pazzesco.

Non uno dei migliori mixtape di Lil Wayne, il consiglio se non l’avete già fatto è quello di ascoltare l’ultimo “Tha Carter IV” aspettando “I Am Not a Human Being II” e “Like Father, Like Son 2”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yZ-xKwJJPB8[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close