Menu

MACELLERIA MOBILE DI MEZZANOTTE: Speciale Last Resistance

Il duo visivo composto da Daniele Vergni e Federica Ina Lemme incontra il sound di Macelleria Mobile Di Mezzanotte. Un immaginario che attraverso la (de) composizione delle macerie noir conduce al corpo cromato. Cremato. Senza possibilità di redenzione. Anche l’ultima resistenza svanisce. Wilma Montesi is dead. Riflettendosi nelle parole di Sergio Gilles Lacavalla:
“ Senza calze né reggicalze. Hollywoodland era Cinecittà, nei sogni. Wilma nei sogni non ha mai le calze. Le mutande bianche. Goddess in a dream. In my dream. Sempre senza calze. Il tallone è arrossato dalle scarpe. Senza la gonna, senza calze né reggicalze. Lui la sognava così: con l’acqua marina che le carezzava i piedi. Le mutande, bianche, bagnate. Sembrava dormisse, sulla spiaggia di Capocotta, senza scarpe né calze.”
(Estratto dal reading-concerto S.G.L.+ MMM)”

Clicca qui per la recensione di “Hard Boiled Club”, ultimo disco dei Macelleria Mobile Di Mezzanotte.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UCwEkl9k3Zo[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!