Menu

Recensioni

Pharm – Pharm

2012 - Face Like A Frog
jazz/rock/free

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Mrs Runciter
2. Sorbetto
3. L'africano
4. Buone cose a lei
5. Western Machines
6. Joe Chip
7. Q

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Straniante e contorta fin da subito, la strada intrapresa dai romani Pharm è quella di un rinsavito jazzcore sfumato nelle più svariate divagazioni del caso.

Sulla scia ovvia dei concittadini Zu, ma anche sulle tracce di Jaga Jazzist, Tortoise e Chicago Underground Duo, i nostri dribblano col mestiere dei veterani ogni sorta di trappola che la complessità del genere può piazzare, e convincono con un prezioso e disinvolto esordio capace di coniugare liberamente elementi math, noise, post-rock ed elettronici in un’atmosfera che fa della libertà e dell’improvvisazione ragionata il proprio punto di forza.
Sebbene da certe premesse il tutto possa apparire alquanto spigoloso e di difficile assorbimento, il tocco finale nell’assemblare a dovere questo sorprendente esercizio di suggestiva sperimentazione è quello di chi sa dove premere per creare qualcosa di unico e assolutamente riconiscibile.

L’attenzione per i particolari, la capacità di spingere o rallentare quando serve, con groove caldi e roboanti (“Mrs. Sunciter”), evaporazioni glitch (“Q”), deliri di puro free-jazz (“L’Africano”) o attachi di pura e coinvolgente epilessia post-punk (“Joe Chip”), sono caratteristiche per pochi e che fanno dei Pharm una nuova colonna portante per tutto il movimento avanguardistico di casa nostra e non solo.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni