Menu

Recensioni

Telestar – Telestar

2012 - Autoproduzione
pop/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. La distanza
2. Il profumo è sempre il solito
3. Il cielo sopra di me
4. Mi mancherai
5. Lungo la mia strada
6. Io sono qui
7. La notte tenera
8. In viaggio
9. Supernova

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Se ti chiami Telestar ed esci con un album omonimo a cosa puoi ambire se non alla g.d.o. musicale in luogo del negozietto una volta underground ora indie ?! Ed in effetti è esattamente così, con la formazione fiorentina a proporre un pop – rock molto anni ’90, dunque a chiara vocazione commerciale e caratterizzato da ampie ed avvolgenti melodie e, questa sì è una peculiarità, da una produzione veramente buona.

Ecco, quest’ultimo aspetto è forse l’elemento più interessante di “Telestar”, con i suoni estremamente puliti e gli arrangiamenti standard ma comunque ben equilibrati ed in grado di valorizzare un cantato sempre preciso ed ordinato.
Tutto il resto invece lascia un po’ perplessi, a cominciare dalle sonorità che, pur orecchiabili e fluide, appaiono assai canoniche ed orientate quasi esclusivamente al ritorno melodico; alcuni episodici riferimenti risultano poi talmente espliciti da condurre nel “già sentito” (“Lungo La Mia Strada” con i Telestar nei panni dei Depeche Mode, ne è la prova). Stessa cosa per i testi, troppo mono tematici ed incentrati quasi esclusivamente sull’amore e sugli annessi e connessi stati d’animo.

Sia ben chiaro, il prodotto è gradevole e si ascolta bene, ma appare poco spontaneo e costruito con l’espositore quale obiettivo finale. I Telestar danno cioè la netta sensazione di volersi dedicare unicamente o quasi allo svolgimento del “compitino”, evitando azzardi e scommesse ma finendo in questo modo per limitare se stessi oltre che le proprie composizioni. Non male, ma occasione, quanto meno parzialmente, perduta.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zNMsJb_MNwI[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni