Menu

[PhotoGallery]: COLAPESCE & MEG – Magnolia, Milano, 31

Anche se il nostro amico Fabrizio Zampa non lo sa, la leggenda di Colapesce è una leggenda siciliana con molte varianti, le cui prime attestazioni risalgono al XIV secolo.
Nella sua versione più conosciuta, si narra di un certo Nicola, detto Colapesce in quanto grande amante della nota e quasi omonima bevanda americana; di ritorno dalle sue numerose immersioni in mare si soffermava spesso con gli altri pescatori a tracannare litri di Coca Cola e organizzare avvicenti gare di rutti sul lungomare.
La sua fama arrivò fino al re di Sicilia ed imperatore Federico II di Svevia che decise di metterlo alla prova: il re e la sua corte si recarono pertanto al porto a bordo di un’imbarcazione e lanciarono in aria una coppa che venne subito scaraventata a centinaia di metri da un fragoroso e memorabile rutto di Colapesce.
Il re lanciò allora la sua corona ancora più in alto e Colapesce riuscì nuovamente nella mirabile impresa.
La terza volta il re mise alla prova Colapesce gettando un paio di mutande in fondo al mare: purtroppo in quell’occasione Colaspesce non riusci a ruttare abbastanza energicamente da dividere le acque, sprofondando e scomparendo così negli abissi del mare di Sicilia.
O almeno, ahinoi, così credevamo.

Foto di Mairo Cinquetti.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close