Menu

Amiche Da Morire, di Giorgia Farina


Scheda

Titolo Originale: id.
Nazione: Italia - 2013
Regia: Giorgia Farina
Soggetto e Sceneggiatura: Giorgia Farina, Fabio Bonifacci
Genere: Commedia
Produzione: Andrea Leone films e Rai Cinema
Distribuzione: 01
Durata: 103 min.
Interpreti: Sabrina Impacciatore, Vinicio Marchini, Cristiana Capotondi, Claudia Gerini
Nelle sale dal: 07/03/2013
Voto: 6.5

In una piccola isola della Sicilia vivono Crocetta, una ragazza accusata di portare sfortuna e che per questo non riesce a trovare un ragazzo disposto a corteggiarla; Gilda, un’entraineuse nota a tutti gli abitanti dell’isola, e Olivia, moglie modello e sposata con Rocco, un pescatore del posto. Le tre, fra loro molto differenti, saranno loro malgrado costrette a stringere una finta amicizia quando sull’isola arriva il nuovo ispettore Nico Malachia.

Con una giornata di anticipo rispetto alla festa della donna esce al cinema un bel film confezionato dall’esordiente Giorgia Farina, che riesce a parlare di amicizia femminile, in tal caso decisamente atipica, toccando le corde di una delle migliori tradizioni di casa nostra, la commedia all’italiana, per l’occasione riveduta e corretta grazie a una spruzzata di ‘anni 2000’ senza dimenticarsi però di enfatizzare in chiave ‘macchiettistica’ quella provincia italiana che ha fatto la fortuna dei film in bianco e nero del nostro cinema targato anni ‘50 e ’60.
Una commedia piacevole e a tinte noir, capace di riunire un bel gruppo di attori a partire da Marchioni, che dismessi i panni del ‘Freddo’ di ‘Romanzo criminale’, scopre una vena comica decisamente accattivante, per proseguire con Sabrina Impaccatore, vera mattatrice del terzetto di ‘amiche sui generis’, in un ruolo che pare calzarle a pennello e al quale aggiunge una mimica facciale e recitativa che le consente di spaziare facilmente dal dramma alla commedia brillante, per concludere con Claudia Gerini e Cristiana Captondi, la prima in un ruolo comico che le ha permesso di agguantare il successo come musa di Carlo Verdone e la seconda capace di calarsi finalmente in un ruolo che potrebbe sdoganarla da attrice semplicemente ‘caruccia a vedersi’.

Un film quindi da vedersi e con un finale non propriamente scontato sperando che sia scongiurato il rischio di un ‘Amiche da Morire – parte II’ che forse renderebbe molto meno preziosa l’unicità di questa efficace prima prova in cabina di regia da parte della giovane Farina.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9wD9kk9dRKQ[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close