Menu

Recensioni

Thee Oh Sees – Floating Coffin

2013 - Castle Face Records
indie/rock/garage

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. I Come From the Mountain
2. Toe Cutter – Thumb Buster
3. Floating Coffin
4. No Spell
5. Strawberries 1 + 2
6. Maze Fancier
7. Night Crawler
8. Sweet Helicopter
9. Tunnel Time
10. Minotaur

Web

Sito Ufficiale
Facebook

“Sono canzoni che nascono dalla condizione mentale di chi vive in un mondo perennemente devastato e dominato dalla guerra. Nel complesso, Floating Coffin è un disco piuttosto buio, e molto più pesante ed opprimente rispetto ai nostri altri album precedenti”. Così John Dwyer, frontman dei Thee Oh Sees, definisce l’ultimo lavoro della band.

Uscito per Castle Face Record, etichetta di Dwyer, a poco più di un anno di distanza dall’immenso Putifiers II, Floating Coffin è veloce, è ricco, è bello.
La copertina dell’anno scorso era stata (immeritatamente) inserita da Pitchfork nella lista The Worst Album Covers of 2012. Quest’anno Matt Brinkman e lo stesso Dwyer sono gli autori dell’inquietante e caleidoscopica album cover fatta di fragole, occhi sbarrati e canini appuntiti.
Dal punto di vista ritmico, l’ultimo disco della band di San Francisco è meno vario rispetto al suo predecessore, ma degno di nota per la qualità di ogni singolo brano.
Thee Oh Sees continuano la loro sperimentazione, pescando a piene mani dal passato per portare nel presente un album tutt’altro che scontato.
I Come From The Mountain apre le danze con l’esplosione rock più classica, e con Toe Cutter – Thumb Buster e Floating Coffin capiamo, ancora una volta, che la band di Dwyer è a tutti gli effetti una delle pietre miliari nella scena psych-rock contemporanea.
No Spell contiene potenti riff di chitarra alternati perfettamente alla voce di Brigid Dawson, che ci culla fino ad arrivare a Strawberries 1 + 2, un revival psichedelico in pieno stile.
Maze Fancier, è garage, psychedelia e punk: ritmo incalzante e assolutamente travolgente, una vera bomba.
Suoni distorti per Night Crawler, ritmi perentori e chitarre protagoniste per Sweet Helicopter.
Tunnel Time è acid-rock ossessivo alla stato puro, magnetico e potente.
Minotaur è contemporaneamente closing track e primo singolo estratto da Floating Coffin. L’uscita del brano è stata accompagnata dal video, esilarante quanto assurdo, che ci mostra come vive un vero minotauro. Illuminante.

Il brano è il più melodico dell’intero album, un turbinio dolce ed ossessivo che chiude il disco, e ci porta ad interrogarci ancora su come Thee Oh Sees possano continuare a creare musica tanto pregevole, con un ritmo così serrato.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close