Menu

Speciali

Nu Creative Methods, Attrito, Lyon Estates, Zocaffe: Viaggio Al Termine Della Notte #19

“La vita è questo, una scheggia di luce che finisce nella notte”

Questa è una delle frasi più celebri del romanzo Viaggio al termine della notte, scritto da Louis-Ferdinand Céline nel 1932.
A volte, non è solo la vita a perdersi in qualche frammento della notte, ma anche la musica. Con l’avanzamento dell’era tecnologica, la quantità di uscite musicali è aumentata notevolmente, portando tutti i vantaggi e svantaggi del caso. Uno dei principali svantaggi è proprio quello di perdere tante piccole perle musicali nella notte della rete. La rubrica è quindi una riscoperta di tutto quello che nei giorni o mesi passati, non ha trovato spazio tra le pagine di Impatto Sonoro e che vi viene proposto come il biglietto per un lungo viaggio musicale. In ogni uscita parleremo di cinque tappe che riscopriamo assieme a voi. Non vi resta che partire e ricordarvi che la cocaina non è che un passatempo per capistazione.

A cura di Fabio La Donna.

Nu Creative Methods – Superstitions (Sperimentale, 2013)
ncmLa ADN è un’etichetta milanese che nel corso degli anni 80 ha fatto uscire tutta una serie di produzioni sperimentali in formato cassetta o vinile. Oltre alle compilation Out Of Standard, vanno citati alcuni artisti prodotti come Merzbow, Sigillum S, La 1919, Die Form e i Nu Creative Methods. Quest’ultimi sono usciti con una cassetta che, nel 1984 conteneva quattro pezzi strumentali tra l’impro più free, l’ambient ritualistico e l’elettronica figlia della manipolazione del rumore. Pierre Bastien e Bernard Pruvost danno vita ad un “rituale” di pregiata e stupenda fattura, tanto da ammaliare e stuzzicare l’ascoltatore. Non si può restare indifferenti davanti alle lunghe suite sonore come Grand Hotel et des Palmes o a Supertistions, tanto meno non si possono apprezzare certi esperimenti ultra-rumoristici come in Tabarikala. Come si evince da queste mie parole, Superstions è un lavoro estremamente interessante e sconosciuto ai più. La Music ‘A La Coque ha intelligentemente deciso di ristampare il materiale su compact disc, aggiungendo la traccia Alpinic Railway all’insegna del brio elettrico e della frizzanteria impro-jazz che, pur durando non molto, aggiunge un altro diamante alla collezione dei Nu Creative Methods. Consigliatissimo.

Attrito / Lyon Esates – benefit split 7” (Hardcore, 2013)
cover_fullEsce per una dozzina di etichette/distro questo split tra gli Attrito di Trento e i Lyon Estates di Bologna all’insegna dell’hardcore old school. Come concept di base i fatti avvenuti durante il G8 di Genova quasi da fungere come archetipo per tutti i fatti e soprusi che continuano ad avvenire nel quotidiano. Quei “piccoli e quotidiani G8” se vogliamo sintetizzare con le parole degli stessi Lyon Estates. Questo 7” con scopo benefit dura circa 10 minuti con tre canzoni per lato. Nel lato A gli Attrito propongono il loro granitico hardcore che mai come in questo caso risulta potente e solido come una montagna, ma d’altronde ogni cosa che registrano risulta sempre molto bella. I Lyon Estates, anch’essi devastanti, si muovono tra cavalcate sonore e ondulate sequenze tra punti di acida violenza e parti più slow e riflessive. Concludendo, questo benefit split 7” racchiude sei pregiati pezzi hardcore che meritano sicuramente l’acquisto e che vanno sentiti a tutto volume.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=wJUQep-S2UU[/youtube]

Zocaffe – Noi Non Siamo Figli (Folk, 2013) [a cura di Fabio Gallato]
zocaffeTra Gaber e gli Skiantos, in mezzo, a testa altissima, ci sono gli Zocaffè. Il loro secondo disco, “Noi Non Siamo Figli”, è un romanzetto popolare che si fa portavoce di tutte le storie di vita paesana che abbiamo perso per strada e che giusto ogni tanto fa molto bene risentire. Anacronistici, ma non per questo patologicamente fuori dal tempo, gli Zocaffè riescono a stupire, da un lato gestendo al meglio una commistione di stili e influenze variegati su cui altri scivolerebbero rovinosamente, dall’altro con l’attitudine sorniona con cui spiattellano senza remore testi a tratti davvero brillanti. Promossi a pieni voti per quello che potrebbe anche rivelarsi in futuro qualcosa di più che un bell’episodio di passaggio.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-hb5RNs4tUo[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close