Menu

Recensioni

Justin Timberlake- The 20/20 Experience

2013 - RCA
pop

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Pusher Love Girl
2. Suit & Tie feat. Jay-Z
3. Don’t Hold the Wall
4. Strawberry Bubblegum
5. Tunnel Vision
6. Spaceship Coup
7. That Girl
8. Let the Groove Get In
9. Mirrors
10. Blue Ocean Roar

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Justin Randall Timberlake, è un giovane ragazzo dai mille talenti, che gode ormai di fama indiscussa.
Si è fatto conoscere con il gruppo musicale ‘N Sync, nato nel 1996, anche se sin da bambino muoveva già i primi passi nel varietà televisivo “The Mickey Mouse Club”.
La sua carriera da solista inizia proprio nel 2002, anno nel quale la Boy band ‘N Sync si scioglie.
Per Justin parte un periodo di duro lavoro che porterà a risultati incredibili.
Lo abbiamo anche visto cimentarsi nei panni dell’attore nel film “Alpha Dog”, ha dato la voce a Re Artù in “Shrek 3”,è stato l’amico amante di “Friends with Benefits”,ribelle e coraggioso nel film “In time”.Ha portato avanti parallelamente questi due tipi di carriere in modo impeccabile. Nel luglio del 2003, viene scelto per salire sul palco del Super Bowl XXXVIII,in onda sulla CBS. Appare addirittura nella serie televisiva “The Simpson” e scrive la sigla televisiva per i programmi dell’ NBA.Nel 2007 nasce la Justin Timberlake Foundation, che sostiene l’educazione musicale nelle scuole.Justin diventa anche produttore.Tiene un discorso alla Conferenza di Filantropia Giovanile di Hilary Clinton alla Casa Bianca. E’ stato produttore dell’album di Madonna “Hardy Candy” insieme a Timbaland, suo amico e storico producer.
Nel 2002 “Justified”, 2006 “Future Sex/LoveSounds “ed eccoci al 2013 con “The 20/20 Experience”.

Justin Timberlake è l’uomo dai grandi numeri, il suo terzo lavoro esce e nel giro di una settimana vende solo in America 968.000 copie, circa 1.200,00 in tutto il mondo.
Prodotto in una ventina di giorni, e strategicamente piazzato nel mercato discografico mondiale, grazie anche alla collaborazione del suo manager Johnny Wright.
Sono le critiche mosse alla musica Pop che ci potrebbero far porre una serie di domande: Siamo solo consumisti musicali? Abbiamo smesso di essere dei veri ascoltatori? Lascio a voi la risposta, ma pongo l’accento su quanto sia funzionale questo genere di musica nella vita di tutti i giorni.
The 20/20 Experience è incredibilmente orecchiabile e non si può fare a meno di ballare, le tracks hanno una durata piuttosto lunga. Sarà consumista, sarà commerciale, troppo pop, ma come sempre funziona. Scommetto che persino alcuni di quelli che vantano una cultura musicale di tutto rispetto muovono il piede a ritmo di musica a sentire i pezzi di questo ultimo lavoro di Timberlake. Merito delle fruttose collaborazioni con Timbaland,che ha prodotto interamente l’album, Jay-Z con il quale partità quest’estate in tour per gli stadi,sembra addirittura che abbia in serbo un progetto con Beyoncé.
“Pusher Love Girl” e “Suit & Tie”, inizia con allegria questo album e con il solito falsetto amato-odiato tipico di Timberlake. Estremamente orecchiabili praticamente tutti i pezzi e di grandissimo impatto sull’ascoltatore, ogni track costruita a regola d’arte, remixata al punto giusto.
Si sente l’influsso del soul nero, da Marvin Gaye a Quincy Jones fino a Jackson e Prince, anche se sono “mostri sacri” difficilmente arrivabili.
Le tracks sono piuttosto complesse come ritmica e come remix, con una durata media di 6 minuti. Molto bella e particolare “Don’t Hold the Wall”, in “Strawberry Bubblegum” sintetizzatori all’opera con effetto vinile iniziale e tanto di scratch. Il tutto passa per la ritmata “Let the groove in” e poi con una rarefatta e sospesa “Blue Ocean Floor”.

Timberlake rimane fedele al suo stile che, amato o odiato, continua a funzionare.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close