Menu

MARNIE STERN: in Italia a giugno per 3 date

Marnie-Stern

Non ci sono dubbi che Marnie Stern riesca perfettamente a rispondere alla sua fama di “Dama dello Shred”, ma non c’è solo questo stile chitarristico nelle sue corde. Dopo aver pubblicato tre album amati dalla critica, Marnie potrebbe restare soddisfatta dal pubblicare un altro album pieno di suoni elaborati, frenetici tapping di chitarra e testi quasi filosofici. Tuttavia, come avrà notato chiunque abbia ascoltato i suoi ultimi lavori, Marnie è uno spirito irrequieto, una persona che preferisce aggredire la sua evoluzione musicale con spavalderia, bramando il rischio invece di rilassarsi tra gli agi di ciò che conosce. Sono le enormi possibilità della musica a guidare le sue ambizioni.
Il suo nuovo album la trova a collaborare con un nuovo batterista (Kid Million degli Oneida), dopo aver per anni lavorato al fianco di Zach Hill degli Hella, ma anche a sviluppare un sound che si distacchi dalla densa struttura delle sue canzoni per generare qualcosa di originale e al contempo familiare. Una trasformazione che non arriva totalmente inattesa per i suoi fan, soprattutto dopo l’ascolto di “For Ash” e “Every Single Line Means Something”: una lenta trasformazione che può essere osservata tramite il suo album omonimo del 2010 e il nuovo “The Chronicles of Marnia”. Un genere, il suo, definito da Pitchfork come “art-metal math-rock bubblegum pop”, in cui i fan si troveranno immersi e poi legati da un insieme da materiale che risuona perfettamente assemblato, colmo di ritornelli e riff trascinanti. E soprattutto, l’album spacca. Parliamo di Marnie Stern, dopotutto.

mercoledì 19 Giugno 2013 – BOTANIQUE – BOLOGNA
giovedì 20 Giugno 2013 – PIGNETO SPAZIO APERTO – ROMA
venerdì 21 Giugno 2013 – LO FI – MILANO

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZZDtMTY0I3w[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close