Menu

INDIEROCKET Festival (Pescara): i nomi della prima serata

Un parco vicino al mare, le sere d’estate. È la musica a regnare incontrastata, e Pescara diventa centro propulsore di una grandissima e indimenticabile festa. Ormai approdato alla sua decima edizione, l’Indierocket Festival non ha bisogno di eccessive presentazioni, avendo ospitato in passato più di cento artisti internazionali e avendo trasformato la propria città in un vero amplificatore di emozioni e sorrisi, grazie all’impegno di coloro che hanno messo in gioco le proprie forze per la realizzazione di questo sogno. Un sogno in continua evoluzione che richiede l’impiego di energie sempre nuove.
Sarà il Parco Le Naiadi a diventare scenario e protagonista di tre serate, quelle del 5-6-7 luglio, che ripercorreranno il senso e l’origine dell’evento senza rinunciare a percorsi innovativi, rappresentano sfaccettature diverse della voglia di divertirsi.
In attesa delle tante sorprese che l’evento riserva, viene finalmente svelata la line up della prima del 5 luglio, con i nomi che segnano il desiderio di affermazione di generazioni potenzialmente sconfitte e che pure continuano a cantare. Marco Mathieu (Negazione) presenterà il suo libro “Il giorno del sole”, sviluppato in accordo e con il contributo dei membri storici del gruppo. Ospiti stranieri della serata, i Die! Die! Die!, noise-pop punk dalla Nuova Zelanda, ronzii nella testa che costringono il corpo a scuotersi in maniera frenetica. Headliner i Fine before you came, capisaldi delle derive emozionali del postcore italiano, calcheranno il palco insieme alle band destinate ad ereditare la loro grandezza: i Gazebo Penguins, forti del successo del loro album “Raudo”, i Chambers e i The death of Anna Karina, che recentemente hanno dato alla luce uno split sanguigno e virulento.
A conferma del carattere trasversale della manifestazione, che da sempre si muove verso una fusione delle varie forme d’arte, una mostra fotografica a cura degli artisti visivi che da sempre seguono il festival ripercorrerà le tappe fondamentali dell’evento, album dei ricordi e delle prospettive future di una creatura in crescita.
Il Festival è organizzato dalle Associazioni Culturali IndieRocket, Skyline Lab e Movimentazioni con il contributo della Fondazione Pescarabruzzo e dell’Università G. D’Annunzio.

Per info:
www.indierocketfestival.it

locandina indierocket

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close