Bibliophobia

Nero Novecento, a cura di Daniele Cambiaso

Layout 1Come il mistero degli “Spot Painting” di Damien Hirst o i messaggi lisergici dentro il White Album dei Beatles.

Neronovecento è un’antologia di dieci racconti per dieci scrittori d’autore noir, curati da Daniele Cambiaso (esperto scrittore di letteratura Mistery), che hanno la peculiarità di raccontare l’Italia attraverso storie brucianti, secche come schiaffi.
Uno per decennio, passando dagli anni ’10 ai ’30 e fino ai nostri ‘moderni’ giorni, con uno stile toccante e impetuoso.
Sono stralci di vita, cronache minime o precarie, ma che coinvolgono e catturano il lettore sin dalle prime pagine.
Il libro, pubblicato per i tipi della Cordero Editore (interessante casa editrice ligure) ci mostra un mosaico ben definito di idee, un tentativo di dare una svolta ad un processo creativo che include la paura, il delitto, la suspance e per far risalire una nobile arte, quella del ‘racconto’ tanto amato dai vari Moravia, Bukowski, Proulx e Scott Fizgerald.
Accolto favorevolmente dalla critica specializzata e dai librai più esperti, nel testo troviamo le vicissitudini di un delitto inscenato all’interno di un circo (Gaggio di Massimo Parigi e Riccardo Sozzi, ambientato negli anni ’20), il mancato attentato su Berlinguer in L’attentato che non ci fu di Vindice Lecis (anni ’80) o la morte di un senzatetto indiano che cela una storia di sfruttamento nell’Italia convulsa e tecnologica degli anni novanta, in Il sogno di Giorgio Merega.

Sorprendenti e ben scritti, dieci racconti da assaporare e leggere molto attentamente magari ascoltando in sottofondo il misterioso In a silent way di Miles Davis!

Info: http://www.corderoeditore.com

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=9NEd3zUzEyU[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

www.impattosonoro.it utilizza i cookies per offrirti un´esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l´impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Scoprine di più | Chiudi