Menu

Recensioni

Il Magnetofono – Il Magnetofono

2013 - Il Magnetofono Records

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Baby doll
2. La merenda del mago
3. La dichiarazione del mago
4. Giovane Mariù
5. Cinque minuti
6. Finezze
7. Il the nel Caspio
8. La ballata di Nostro Signore
9. Non ho finito!
10. Tip tap!
11. Mondo Di Uomini

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il Magnetofono è un oggetto che, di per sé, evoca atmosfere viniliche e sensazioni sonore d’altri tempi, legate per sempre a un mo(n)do di intendere e fare arte ben diverso dagli stilemi/dettami socio-culturali attuali. Alan Bedin (voce), Emmanuele Gardin (pianoforte) e Marco Penzo (contrabbasso) non avrebbero dunque potuto scegliere nome migliore, per descrivere il ricco bouquet di fascinazioni artistiche che riempiono il loro omonimo debutto.

Il gruppo vicentino, depositario e autentico interprete della composita tradizione musicale che va dal secondo dopoguerra agli anni ’70 RCA-Ricordi, ha dalla sua non solo una non indifferente preparazione tecnica (Finezze), ma anche (sopratutto) un background culturale vasto e vario, che abbraccia tanto il jazz quanto Capossela, Waits e Carmelo Bene, in un vortice citazionista mai fine a se stesso, teatrale e melodrammatico (La Dichiarazione Del Mago, Non Ho Finito!), nell’accezione positiva del termine.
Il Magnetofono, disco brillantemente accompagnato (anche on stage) da una controparte visual, realizzata ad hoc da Osvaldo Casanova, è infatti una produzione atipica e sui generis, a metà strada fra la forma canzone e la performance teatrale, in cui confini, categorie e definizioni vengono meno, lasciando scoperta solamente la lucida essenza artistica, opportunamente convogliata nella vivave/verace chiave espressiva del trio, coadiuvato da guest di pregio come Vincenzo Vasi (Capossela), Capovilla (Teatro degli Orrori) e Freak Antoni (Skiantos).

Il risultato è un disco tanto istrionico e stravagante quanto brillante e interessante all’ascolto, che riesce a suscitare nuove impressioni a ogni giro, mostrando in questo senso anche una non comune longevità. Una delle migliori new sensation del panorama musicale tricolore.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=gw0vX0phZjU[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close