Menu

Recensioni

Madame Blague – Pit A Pat

2013 - Dreamingorilla
pop/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Join Us
2. The Circus Never Stops
3. Escaped Whisper
4. Tell Me
5. Sweet Colors
6. Afraid To Forget You
7. Before
8. The Story Of How I Lost My Face
9. Realitink
10. Under The Varazze Sun

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Metteteci la ritmica prog pop, una velata attitudine new romance e capirete metà dei Madame Blague. Una panoramica sulle parti vocali e i motivi vi si paleseranno con inquadrature disinvolte come nella velocissima Sweet colors o nell’architettonica The story of how I lost my face.

A me ricordano i veronesi Lava Lava love. Questi quattro ragazzi di Varazze esordiscono per la Dreamingorilla poco più di un mese fa, iniziando il lavorio di Pit a Pat già nell’autunno dell’anno scorso, dividendosi per le takes fra Piacenza e Savona nei rispettivi studi dell’Elfo e del Posto segreto MB. Le dieci tracce spiccano in effetti, come si avverte in press sheet, per le parti vocali e per le capacità tecniche, a mio parere un po’ troppo volute e con troppi orpelli già sentiti: la dolciastra Afraid to forget you, la sincopata Before, il bluesone di Realitink, il prewar che si rivela ska estivo di Under a Varazze sun, formano comunque un tutt’uno con i loro piani, a quanto pare da non sottovalutare, di battito, energia e pulsazioni ritmiche ascrivibili all’uomo come al mondo intero. I testi invece si limitano, per altro con molta cura, a coprire una metrica che da sola concederebbe troppi vuoti. Conferiscono, a mio parere, un po’ troppo spazio al massimalismo che vegeta, comprensibilmente, sull’intimo come su un’epica troppo carica. Una specie di teatro sarcasticamente perdente della vita (join us, circus never stops, escaped whisper) rischia di monopolizzare gli argomenti.

Zoppicano un po’ e poi si rialzano. Orecchiabili e divertenti comunque.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close