Menu

Recensioni

Sleepmakeswaves – …and so we destroyed everything

2013 - Monotreme Records
post-rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. to you they are birds, to me they are voices in the forest
2. in limbs and joints
3. our time is short but your watch is slow
4. a gaze blank and pitiless as the sun
5. (hello) cloud mountain
6. now we rise and we are everywhere
7. we like you when you're awkward
8. ...and so we destroyed everything

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Adesso è ufficiale: dove c’è talento c’è pure lo sguardo attento ed interessato di Monotreme Records.

Prendete gli Sleepmakeswaves ad esempio: chi si sarebbe mai sognato di andare a scovare una così gradita sorpresa nei tranquilli e lussuosi salottini di Sidney? A quanto pare il germe del post-rock attecchisce ancora oggi ed è assai difficile da estirpare: è talmente resistente, che seppure in molti ne abbiano più volte decretato la prematura estinzione con inutili ed affrettati funerali, si propaga calmo e deciso e pure oggi ne possiamo trovare i residui, anche nei luoghi meno attesi.
Intendiamoci, i quattro musicisti di Sidney non hanno il merito di compiere un’opera clamorosa o vagamente rivoluzionaria, ma riescono ugualmente, grazie alla loro tecnica ed abilità nel creare atmosfere di intensa empatia sonora, a riesumare dimenticate quante piacevoli sensazioni.
Con “… and so we destroyed everything” gli Sleepmakeswaves si inseriscono di buon grado in quel filone “instrumental-symphonic-post-rock” che vede come punte di diamante mostri sacri come Sigur Ros (i primi grezzi ed inarrivabili, non certo quelli molli ed appagati di oggi), Explosion In The Sky, Mogwai ed i più recenti Mono.

Certo, i maestri sono ancora lontani ed osservano compiaciuti da diversi chilometri di distanza: però che piacevole sensazione esser riscaldati da antichi e così intensi bagliori.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close