Menu

Recensioni

Reveille – Broken Machines

2013 - Clapping Music
rock/indie

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Modern Pain
2. Revenge
3. We Came Alive
4. Long Distance Runner
5. Horizon
6. No Goal
7. Circle Scenario
8. Horses That Never Lose
9. Reality
10. Swallow Everything
11. Athletic Man

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Psichedelia, asimmetria e dolcezza: questo in sintesi il “core-sound” dei Reveille.

Il duo francese, composto da François Virot alla voce/chitarra (già noto per il progetto solista Clara Clara, il cui nuovo album dovrebbe uscire nel 2014) e dalla “sezione ritmica”, nonché compagna di vita Lisa Duroux ha compiuto una netta maturazione, riuscendo ad ottenere un sound decisamente più intenso e compatto rispetto ai precedenti tentativi in chiave (minore) low-fi.
Il duo di Lione ha l’indubbio merito di saper creare atmosfere fascinose e suggestive, in cui pop e psichedelia sembrano corteggiarsi amabilmente, sussurrandosi parole dolci e girandosi attorno con malizia, senza però mai arrivare al “dunque”.
”Broken Machines” ha perciò il sapore di un agrodolce tuffo nel passato riuscito solo a metà, quando con due linee di basso, un microfono gracchiante ed una vecchia Aria Pro II si potevano creare veri e propri gioiellini sonori (con buona pace della rivoluzione tecnologica e digitale).

A parte “Revenge” (che suona già come un piccolo “must”) e altri due/tre episodi isolati, l’album sembra risentire di un’eccessiva leggerezza strutturale e rientra a pieno merito nella bizzarra casistica di quegli album che al primo ascolto incantano, al secondo si auto-ridimensionano notevolmente ed al terzo giro sul lettore, dopo aver prestato il fianco pure a sporadici sbadigli, sono già pronti per lasciare spazio alla concorrenza.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rVxDt0NmwBM[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close