Menu

American Hustle, di David O’Russell


Scheda

Titolo originale: id.
Regia: David O’Russell
Soggetto: Il film è liberamente ispirato dall’ ’Operazione Abscam’
Sceneggiatura: David O’Russell e Eric Singer
Fotografia: Linus Sandgren
Montaggio: Jay Lash Cassidy, Crispin Struthers, Alan Baumgarten
Nazione: USA
Anno: 2013
Genere: drammatico e thriller
Durata: 138’
Cast: Christian Bale, Bradley Cooper, Amy Adams, Jennifer Lawrence, Robert De Niro
Uscita: 01-01-2014
Produzione: Annapurna Pictures, Atlas Enterteinment
Distribuzione: Eagle Pictures
Voto: 8

Sul finire degli anni ’70 l’agente FBI Richard Di Maso, il truffatore Irving Rosenfeld, la moglie di Irving: Rosalyn, la socia e amante di Irving: Sydney, si trovano loro malgrado a lavorare spalla a spalla nel tentativo di far arrestare per truffa il sindaco della città di Camden: Carmine Polito. Polito è infatti intenzionato a ricevere molti finanziamenti illeciti per la ricostruzione dei casinò di Atlantic City.

David O’Russell confeziona il suo terzo film consecutivo di grande livello già pronto per mietere un meritato successo sia al botteghino che fare incetta di premi la sera degli Oscar. Dopo “The Fighter” e “Il lato positivo” per la terza volta il regista originario della ‘Mela’ riunisce un cast che rimane pressoché analogo ai due precedenti successi e riesuma, romanzandolo, un vecchio caso dell’FBI, divenuto celebre nei ’70 come ‘operazione Abscam’; un’operazione che era tesa a cercare di catturare politici corrotti, truffatori e mafiosi. O’Russel aiutato da Eric Singer mixa tutti gli eventi all’interno di una sceneggiatura che fa scorrere la narrazione veloce e piacevole per le oltre due ore di proiezione, mantenendo sempre alta la guardia del pubblico e riuscendo a ricavare una trama intricata e allucinogena dove a farla da padroni sono; Christian Bale, nel ruolo di Irving Rosenfeld, ancora una volta fisicamente mutato per quel che riguarda il proprio peso corporeo, e la sua complice Amy Adams, nel ruolo di Sydney, che nella versione originale è anche molto abile nel parlare con un perfetto accento british. Nel complesso il risultato è una pellicola che richiama film di truffe e di lotte intestine contro la mafia e fra membri delle forze dell’ordine.

Da vedere se siete appassionati di trame molto intricate. Da vedere se siete appassionati di grandi momenti recitativi, su tutti gli appena cinque minuti firmati da Robert De Niro, nel ruolo di un boss della mala di Miami molto interessato a entrare in affari, ma altrettanto abile nel non farsi prendere in giro.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=4L2nZQ-IheI[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close