Menu

Speciale SOTTO IL CIELO DI FRED – La musica è esplosione dell’anima

fredhome

Chi beve il vino prima della minestra tiene il medico fuori dalla finestra”

Sotto Il Cielo di Fred è un festival molto interessante che ormai da tre edizioni attira gente a Torino un po’ da tutta Italia. Un festival che coinvolge la musica cantautoriale moderna e la città intera perché, oltre a tanta buona musica, ci sono side events disseminati per tutta la città. Durante questo festival si terranno anche le semifinali del Premio Buscaglione, dove una giuria tecnica ha scremato, da 622 gruppi iscritti, i migliori dieci che si esibiranno. I migliori tra questi dieci potranno vincere interessanti premi come un contributo di 3 mila euro e la possibilità di incidere un pezzo per la compilation de La Tempesta Dischi. Infine, per non dimenticare l’ambiente live (perché è da lì che tutto si crea e tutto si anima), chi vincerà il premio della critica, potrà esibirsi nei festival partner del Premio. La qualità degli artisti, come i premi, è molto alta ed è questo il successo del festival che ha sempre coinvolto tanti gruppi e migliaia di giovani e non, amanti della musica cantautoriale.

Premio Buscaglione

La musica è esplosione dell’anima”

fred6

La prima semifinale si terrà giovedì 20 febbraio alle ore 21.00 alle Officine Corsare che si trovano in Via Pallavicino 35. Si esibiranno i primi 5 semifinalisti e a seguire concerto dei Fast Animals and Slow Kids. Tornando ai nostri fantastici cinque ecco chi sono:

Edoardo Cremonese: Padovano trapiantato a Milano. Nel 2009 registra fra le ante del suo armadio l’ep “Naso a tramezzino”, che segna il suo debutto nel mondo del “cantautorato”. Nel 2011, si sposta dall’armadio all’altro lato della camera e sotto il letto soppalco, nasce “Per Vedere Lost”, prima prova sulla lunga distanza. Nel 2013 esce il disco “Siamo il Remix dei Nostri Genitori”.

Etruschi from Lakota: Sono una band toscana nata nel settembre del 2011. Dall’incontro con il produttore Nicola Baronti nasce una forte collaborazione che dà alla luce un ep ”Davanti al Muro” uscito nel marzo 2012 per Phonarchia Dischi e successivamente l’album di esordio “I Nuovi Mostri”, uscito il 21 gennaio 2013. Vincitori di Italia Wave Band 2013.

Eugenio in Via Di Gioia: Il cantante è felice se si sta parlando di lui, il fisarmonicista è sempre in ritardo. Il percussionista è ossessionato dal cibo. Il cantante è, a tratti, egocentrico, il bassista qualche volta ha mal di schiena. Il cantante suona la chitarra e si chiama Eugenio. Emanuele Via sorride che è una meraviglia. Paolo Di Gioia esprime un grande entusiasmo, Lorenzo Federici è entusiasta.

L’Istrice: È una band di 5 elementi che fa canzoni originali in italiano. Negli spettacoli dal vivo l’impatto è notevole, il gruppo coinvolge il pubblico con canzoni semplici e dritte al cuore. Il suono che si sviluppa da strumenti elettroacustici intreccia le musiche più varie sempre attraverso la forma della canzone.

WINSTONMCNAMARA: Artista multimediale psichedelico in senso stretto, situazionista per vocazione, si occupa di arte con ogni media a disposizione, quindi pittura, musica, creatività video, scultura e quant’ altro. Terminata l’ esperienza ultra decennale con il gruppo YUPPIE FLU, pioniere dell’ indie rock italiano, nel 2009 inaugura www.winstonmcnamara.com ed inizia la sua carriera solistica. Al suo attivo due album, AMORE E IODIO e STATO SOLIDO

fred5

La seconda semifinale si terrà il giorno dopo ovvero venerdì 21 febbraio, stessa ora e stesso posto del giorno precedente. Dopo i semifinalisti torna il rock acido e aggressive dei Management Del Dolore Post Operatorio. I semifinalisti che si esibiranno saranno:

Alberto Gesù: È un esperimento di geriatria cantautoriale e blasfemia soft che ha come scopo la diffusione interclassista su scala mondiale della sfiga quotidiana. Vincitore di Musica Da Bere 2013. In uscita album debutto.

Diego De Gregorio: nasce a Napoli, mar Mediterraneo. Cresce a Roma, e dopo anni di militanza in band e progetti underground di varia natura (hardcore, alternative rock, hip-hop, dub, elettronica), decide di intraprendere la carriera solista. RESTAURANTE, il suo primo disco (uscito il 10 agosto 2013 e prodotto da Lapidarie Incisioni) è caratterizzato da elementi cantautoriali, folk-punk, musica popolare e sperimentale.

Pagliaccio: Nasce agli inizi degli anni dieci e scrive e suona canzoni in italiano. NON è un cantautore italiano, pur essendo italiano. NON è nemmeno una indie rock band perché suona parecchio pop. NON è nemmeno una pop band perché ha un approccio abbastanza indie. Pagliaccio è il tuo psicologo EroIronico è uscito a luglio 2012, il tour supera le 100 date, la vittoria a contest nazionali, album del giorno su Rockit, artista Just Discovered Mtv NewGeneration e l’apertura a molti artisti nazionali

The Crazy Crazy World of Mr.Rubik: Tornano a tre anni da “Are you Crazy or Crazy Crazy?”, debut album che tra il 2010 ed il 2011 li ha portati a calcare più di 120 palchi in tutta la penisola. “Urna Elettorale (The Crazy Crazy Crisi)” è il titolo del loro nuovo disco, in uscita il 18 febbraio 2013 per Locomotiv Records. La loro attitudine anarchica fonde l’elettronica al rock in chiave etnica e molti sono gli arrangiamenti ed i suoni che conducono l’ascolto verso lande africane e sudamericane.

Victor Dadù: È un fantasioso personaggio virtuale. Non è un musicista… si definisce un introverso strimpellatore di chitarra. Non è un cantante, ma ama raccontare l’amore, in tutte le sue forme. In una piccola stanzetta colorata compone, arrangia e “vive” le sue creazioni. Non ha una band. Non è mai uscito al di fuori del suo mondo. Non ha mai avuto un suo pubblico. Tuttavia, ora ha deciso di oltrepassare il confine ed intraprendere un nuovo cammino.

Sabato 22 grande festa di chiusura con la finale che si terrà all’Hiroshima Mon Amour in via Bossoli 83, sempre a Torino. Dalle ore 21 si esibiranno i quattro finalisti. Seguiranno nientepocodimenoche i Diaframma che stanno portando avanti il tour legato a Preso nel vortice. In apertura altri due gruppi caldamente consigliati ovvero Venus In Furs e Andra Cola.

Siete asociali e non volete stare in mezzo alla gente? Beh, ora potete pure guardare la finale del Premio Buscaglione in diretta video su www.sottoilcielodifred.it . Stay tuned.

La Notte Rossa

“L’uomo canta quando è pieno, la botte quando è vuota”

fred3

Il primo dei side events è di sicuro quello più interessante e che coinvolge gran parte della città. Sabato 15 febbraio ci sarà La Notte Rossa Barbera dove 32 locali della città offriranno il famigerato Menù Buscaglione per la modica cifra di 15 euro. Comprende: 4 antipasti + 1 primo + 1 dolce + acqua e caffè. Questo menù non sarà attivo solo quel giorno ma bensì per tutta la durata del festival ovvero dal 15 febbraio al 22 febbraio. Tornando al primo giorno, oltre al buon cibo potrete ascoltare le molte proposte selezionate da Radio Border. La qualità anche qui non è messa in discussione e se volete sapere quali artisti suoneranno nelle varie piole, puntate i vostri mouse qui: http://www2.sottoilcielodifred.it/#piole

Lunedì 17 febbraio, infine, sempre Free Music Border Radio premierà il vincitore tra gli artisti esibiti durante La Notte Rossa. Appuntamento quindi a La Vetreria in Corso Regina Margherita 27.

Appuntamenti vari

Che soggetto quel Fred!”

Gli organizzatori del festival hanno voluto strafare e hanno dato vita ad altri eventi sociali e di carattere culturale. Dal 16 al 19 febbraio ci saranno tornei di bocce, briscola e scopa ma anche serata karaoke o presentazioni di libri come la Guida alle piole, manuale per sopravvivere e mangiare sano. Gli eventi sono tanti e potete trovare la lista completa qui: http://www2.sottoilcielodifred.it/#progetto

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=mGmo7z7idak[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close