Menu

Speciali

[Anteprima Streaming]: ANTONELLO RECANATINI – Abruzzo Invented Punk

recanatinihome

Antonello Recanatini, cantautore “sci-fi/folkpunk”, avvia la sua carriera artistica verso le fine degli anni ottanta, militando in una prima formazione “dark-punk” chiamata Sly Six. Dopo l’esperienza in diverse formazioni quali gli Hidden Sins e i Straker’s Nephews, si dedica alla carriera solista, cominciando una lunga e proficua collaborazione con Danilo Di Feliciantonio (Starslugs).
È proprio per l’etichetta fondata ad quest’ultimo, la Nova Feedback Records, che dopo un periodo di pausa trascorso a dedicarsi ad altri progetti (come il Collettivo Combat, nato dalla comune passione di scrittori indipendenti) Antonello registra il suo quarto disco, intitolato “Abruzzo Invented Punk”.
Come i suoi precedenti lavori, “Abruzzo Invented Punk” propone nuovamente il contrasto tra futuro e passato, sia a livello formale che a livello lirico, amplificato dalla forte critica contro il potere prestabilito e la sua capacità di “allineare” l’individuo, nonostante lo scorrere del tempo (così come avevano profetizzato grandi intellettuali come Pierpaolo Pasolini): l’idea e la posizione del nuovo (sotto)proletariato in questo futuro, non così avanzato come potrebbe credersi, è una possibile linea guida di questo album, maturo ed intellettualmente rilevante, una coordinata utile a descrivere una “vita inutile o sublime, che se è difficile non è in vano” di cui l’autore parla nelle sue nuove appassionate e spiazzanti canzoni.

Lo trovate qui sotto, in anteprima streaming condivisa con gli amici di Osservatori Esterni e Stordisco.
Buon ascolto!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close