Menu

ArtCore

Artcore #4: Zerocalcare

artcore_post

Questa rubrica racchiude tutte le forme d’arte che non prendono posto in nessun’altra rubrica di Impatto Sonoro. Tra colori e fotografie, vi mostreremo come l’uomo esprime la sua follia non solo con la musica.

“Arte. Parola che non ha nessuna definizione.”
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

ArtCore #4: Zerocalcare

Michele Rech, in arte Zerocalcare, classe 1983, romano di origini toscane. L’attitudine punk di questo ragazzo traspare dai suoi fumetti. Perchè è di fumetti che parliamo in questo numero di Artcore. Uno dei modi più efficace per raccontare e colorare la nostra vita.
Nei fumetti di Zerocalcare c’è l’uomo comune e le sue piccole grandi avventure quotidiane. Una critica aspra di certi comportamenti sociali, un focus disincantato riguardo un periodo storico dominato dalla tecnologia e il cambiamento veloce degli stili di vita degli ultimi tempi. In un gorgo grigio scuro travolgente, questo fumettista tratta di temi attuali e della figura dell’artista al giorno d’oggi. Le sue strisce sono un ritratto ironico della realtà, un ritratto dal disegno deciso e dai toni irriverenti. C’è ovviamente l’elemento surreale, le varie personificazioni che solo un genio del genere può arrivare a pensare come ad esempio l’onnipresente armadillo che simboleggia la coscienza dell’autore stesso, autore che, tra l’altro, è anche protagonista principale del fumetto. Uno spaccato di se stessi perfetto, tra l’altro tutti noi abbiamo una caricatura di noi stessi, un nostro specchio in cui si celano lati inaspettati.
Originale, innovativo, divertente e ribelle. Posso solo attribuire aggettivi positivi al lavoro di Zerocalcare. Un disegno completo, uno stile nuovo e fresco. La fantasia e la simpatia al massimo della loro forma. Denuncia e al tempo stesso fa ridere. Uno dei più grandi fumettisti italiani.
Per farvi capire meglio di cosa di stratta, vi facciamo vedere alcune sue vignette. Le parole non riescono a rendergli giustizia.

zero01

zero02

zero03

ZERO04

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close