Menu

Recensioni

Inverso – La Pioggia Che Non Cade

2014 - Autoproduzione
folk/jazz

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Edule
2. Adesso ad est
3. Fottuta fata
4. Tu, stupida tu
5. Ho perso tempo
6. La pioggia che non cade
7. Comincia a piovere
8. L'ora del té
9. Il tango dell'attesa
10. Avverbi di tempo
11. Silenziosi sguardi
12. Cobalto ed iride

Web

Sito Ufficiale
Facebook

La colonna sonora perfetta per il viaggio della vostra vita. Il disco degli Inverso è adatto a qualsiasi situazione, qualsiasi giornata, qualsiasi esperienza.

Fortemente introspettivo, “La pioggia che non cade” racconta la crescita personale di un individuo, il percorso che compie ognuno di noi attraverso gli anni, la ricerca di se stessi, la costruzione della propria personalità. E lo fa attraverso la musica. Una musica particolare e contaminata, curata nei minimi dettagli, che trova una propria dimensione al di là delle definizioni. Il gruppo ha fatto quindi, oltre che una ricerca interiore, anche una ricerca musicale, esplorando nuovi lidi e combinando insieme talento e fantasia. Si tratta di un folk leggiadro con elementi jazz a tratti malinconico e a tratti allegro, descrizione perfetta delle nostre giornate e del nostro umore altalenante quotidiano così sensibile agli avvenimenti. Particolarmente degni di nota i “tanghi” improvvisi come “Il tango dell’attesa”, una sorta di intimo e divertente “Libertango”, che scava dentro nei meandri più profondi del nostro io. Diviso in Lato Est e Lato Ovest, simboli di un ipotetico punto di partenza e di un ipotetico punto di arrivo, il disco è un ottimo compagno di avventure. L’album non annoia mai ed è ben amalgamato, mescolando alla perfezione la straordinaria varietà degli strumenti (che vanno dalla chitarra al violoncello, dalla fisarmonica al sax) e rivelandosi un lavoro eccellente. Chicca del disco è “Adesso ad est” che coglie in particolar modo l’essenza de “La pioggia che cade”, mettendo in luce la capacità del gruppo di mescolare sonorità e stili diversi, facendo emergere una propria identità originale ed unica. A volte persino orientaleggiante (“Fottuta fata”) e smooth jazz (“Cobalto ed iride”) questo disco degli Inverso cattura e trascina via lontano, colpendo dritto al cuore e conquistando anche gli animi più difficili. La soundtrack ideale per la caccia al vostro sogno, quella corsa contro tutto e contro tutti costellata di imprevisti, ostacoli ed infinite attese. Gli Inverso vanno controcorrente, sviluppando un carattere musicale forte e deciso e proponendoci un disco vario e creativo che si distingue dal resto. Magari durante il vostro folle viaggio, buttateci un orecchio. Tanto la strada che dal Lato Est vi porterà al Lato Ovest è lunga.

Musica realizzata apposta per ogni alba e per ogni tramonto. Dodici tracce che vi aiuteranno a scoprire chi siete. E ricordatevi che “Inverso non è solo una band, ma è anche una filosofia di vita”.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=iTt_cJao6Gw&hd=1[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni