Menu

EPHEBIA FESTIVAL: a Terni 65DAYSOFSTATIC, BE FOREST, CHAMBERS e molti altri

ephebia

Esiste, nel significato etimologico della parola “periferia” l’idea che il luogo di confine per antonomasia racchiuda letteralmente la forma di ciò che contiene, caratterizzandone l’identità, delimitandone il senso nello spazio e ampliandolo nel tempo, cingendo le caratteristiche contenute in un abbraccio che crea vicinanza.
Da questi presupposti nasce la diciassettesima edizione dell’Ephebia, festival fortemente desiderato e realizzato dall’associazione Ephebia in quel di Terni. Prima novità evidente, coerente alla linea di pensiero sostenuta dall’organizzazione, è il cambio di location. Spostandosi dal centro della città, venerdì 11 e sabato 12 luglio l’evento trova la propria sede naturale nel Bosco di Collerolletta, con l’intento di valorizzare il territorio nella sua totalità, non solo nelle proprie declinazioni note.
In uno spazio informale, diversi saranno gli appuntamenti pensati appositamente per restiture all’arte e alla musica la propria innata dimensione, vicina ai cuori di chi guarda e ascolta. Sin dal pomeriggio, sono previste attività nell’area stand comunemente nota come Cittadella che coinvolgeranno diverse realtà associazionistiche dell’area ternana.

Come di consuetudine, la prima giornata (11 luglio) si aprirà con la Battle of the bands dedicata a gruppi emergenti umbri. Apriranno in senso letterale le danze dei live gli Eugenio in via di gioia, vincitori del Premio della Critica nella scorsa edizione del Premio Buscaglione, irriverente cantautorato folk. A seguire, due formazioni splendidamente accolte dal pubblico, sia in Italia che all’estero. Le atmosfere paradossali dei Tiger! Shit! Tiger! Tiger!, in bilico tra le trame buie del post punk e un’attitudine divertente e divertita che ci trasporta ad una qualche festa sulle rive indierock dell’Atlantico. I pesaresi Be Forest allestiranno sotto la luna le proprie visioni showgaze e dream pop, che ammiccano ai My Bloody Valentine quanto ai Joy Division. A seguire, il dj set a cura di Music Evolution.
Le iniziative del 12 luglio nascono dalla collaborazione con il progetto This is not a love song (New Monkey/To Lose La Track), splendide cassettine illustrate che raccontano canzoni d’amore (che verranno esposte in questa occasione) e intense compilation di cover degli stessi brani a cura di band del sottosuolo italiano, con un’incursione da parte di Suoni in Chiostro, giovane ma attiva associazione culturale di base a San Gemini, che fa della valorizzazione dei luoghi locali attraverso i concerti e la musica, il proprio fine. A caratterizzare la serata sarà l’audace immediatezza delle band che si esibiranno, a partire dal folk schietto del progetto toscano Hilo, dei Rigolò, sospesi tra richiami a Nick Cave, incursioni noise e dolcezze retrò, e dei Bungalow62, delicatezza senza mezzi termini, passando per il post-core genuino, rude e dalle liriche curatissime dei Chambers la cui energia devastante trasformerà il live in un evento imperdibile. E ancora calcheranno il palco gli Scimmiasaki, vincitori dell’Ephebia Battle of the bands 2013, alternative rock dalle rive del Tevere. Le ossessioni glitch e i loop ipnotici dei Youarehere agiteranno gli animi con elegantissime scosse elettroniche, alternate ad ampi stralci melodici: il loro show visionario sarà il naturale preludio dell’esibizione degli ospiti stranieri della serata, i 65daysofstatic, post-rock, elettronica, noise e desideri infranti in un unico progetto.

Il festival è, come sempre, totalmente gratuito e organizzato da volontari.

VENERDÌ 11 LUGLIO

Palco B:
Battle of the Bands

Palco A:
Eugenio in Via di Gioia
TIGER!SHIT!TIGER!TIGER!
Be Forest

Aftershow:
Dj Set a cura di Music Evolution

SABATO 12 LUGLIO

Palco B:
Hilo
CHAMBERS
Bungalow62 + Rigolò

Palco A:
scimmiasaki
YOUAREHERE
65daysofstatic

Sito ufficiale: http://www.ephebia.it/

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!