Menu

PINK FLOYD, album di inediti dopo 20 anni

[youtube width=”750″ height=”500″]http://www.youtube.com/watch?v=X8lzru9NYBA[/youtube]

Un fulmine a ciel sereno arriva nel mondo della musica per mandare in confusione gli addetti ai lavori e far esultare gli amanti dei Pink Floyd. Vi annunciammo, qualche tempo fa, il ritorno in studio di David Gilmour per una session di registrazioni per il suo nuovo album solista dato in uscita per la fine di questo 2014, oggi, invece, si scopre che tali sessions altro non sono che il lavoro di completamento di un disco di inediti dei Pink floyd, a venti anni esatti dall’ultimo “The Division Bell“. La conferma arriva da un tweet postato dalla moglie di Gilmour, Polly Samson, ed un post su Facebook della turnista Durga McBroom-Hudson, corista storica della band dal 1980 ad oggi. L’album di inediti, così come riporta il tweet della Samson, si chiamerà “The Endless River” e conterrà brani registrati durante le sessions di “The Division Bell” che, nelle intenzioni di Gilmour e Nick Mason sarebbero dovuti restare interamente strumentali, e così è stato, almeno fino al Dicembre 2013, quando Gilmour è entrato in studio per “riempire” alcuni di questi brani con delle tracce vocali. “The Endless River” dovrebbe essere disponibile, in digitale e nei negozi di dischi, a partire dal prossimo mese di Ottobre.

 

Polly Samson (PollySamson) su Twitter.clipular

 

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close