Menu

Recensioni

Mistaman – M-Theory

2014 - Unlimited Struggle Music
rap

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.101 Barre
2.Si Salvi Chi Può
3.A100
4.L'Amore Ai Tempi Del New Era
5.Lascia Stare (feat. Mecna)
6.Più Che Rap
7.Ti Ammazzo (feat. Johnny Marsiglia & E-Green)
8.Successo
9.(x²+y²-1)³-x²y³=0 (feat. DJ Shocca)
10.Tu No (feat. Frank Siciliano & Cali)
11.Codice Rosso (feat. Kiave)
12.Con Tutte Le Ragazze
13.Se Parlassi Con Te
14.Il Giorno Che Ci Siamo Svegliati (feat. Stokka & MadBuddy)
15.↑↑↓↓←→←→ B A Select Start
16.Irreversibile

Web

Sito Ufficiale
Facebook

“La mia ricetta per sta merda è 33% flow 33 di contenuti 33 di punchline più un 1% di genio che voi non avrete mai”.

Ed in effetti sta più o meno in questa rima il succo di questo nuovo album di Mistaman, con i 3 ingredienti dosati con il bilancino mod. pusher e tagliati alla perfezione in modo da ottenere una polvere sonora davvero potente ed eccitante. La differenza rispetto a tutto il resto la fa il talento cristallino di Mista, un funambolo della parola in grado di rappare in ogni situazione e contesto, ora aumentando i ritmi, ora puntando su ironia e cazzeggio (su tutte “sei abbronzato tiri righe e stai in strada, sei un rapper o lavori all’Anas?”), ora giocando con le parole e i doppi sensi, volgari o educati a seconda del tema.

Mista si diverte davvero tanto a scrivere rime e dà l’idea di essere anche un agonista, indole che lo spinge costantemente ad alzare l’asticella e di conseguenza a cercare sempre nuovi traguardi ed obiettivi, ponendosi di volta in volta degli “ostacoli”, dei paletti, che quando superati (sempre!) amplificano ulteriormente il valore della prova. In questa sorta di competizione con se stesso dimostra così come sia assolutamente possibile parlare d’amore utilizzando matematica e geometria (“(x²+y²-1)³-x²y³=0”), oppure descrivere il proprio essere oggi e le proprie ambizioni per il domani giocando sugli accenti (“A100”), oppure ancora spiegare come il rap sia la/alla base della propria esistenza impostando le rime sulla radice delle parole (“Più che rap”).
Le tematiche trattate sono le più varie e riguardano tanto il mondo d’oggi (rapporti on line, il decadimento generalizzato italiano, la precarietà lavorativa) quanto le emozioni di un non più giovanissimo che sa essere bullo e rozzo quando parla di amore e connessi (“Con tutte le ragazze”) come pure inaspettatamente sensibile e sincero (“Se parlassi con te”). In mezzo a questi estremi la consueta abbondanza di punchline e dissing, macabri e cruenti in “Ti ammazzo” o decisamente più leggeri e simpa in “Lascia stare”, impreziosita dal feat. di cornetto 5stelle Mecna. Degno di nota infine il beat funky zarro finale di “Irr€v€rsibil€”, assolutissimamente perfetto per parlare di due capisaldi della società moderna, ovvero denaro ed ambizione.

Discone!

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=eABJ–he0lo[/youtube]

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close